giovedì 08 dicembre | 19:42
pubblicato il 12/mag/2011 09:13

Elezioni/Bianchi:Con Casini mi scuso.Ma in Pdl se Udc mi caccia

Ero con la testa altrove. Non voglio credere al voto disgiunto

Elezioni/Bianchi:Con Casini mi scuso.Ma in Pdl se Udc mi caccia

Roma, 12 mag. (askanews) - "L'sms che mi ha mandato Casini ('va dove ti porte il cuore'...) mi dispiace. Mi scuso: avrò sbagliato. Ma per carità del Signore, finiamola qui...". Anche perchè "se dall'Udc mi cacciano" per non aver preso le distanze da Silvio Berlusconi che sparava sul leader del suo partito nel comizio a Crotone a sostegno della sua candidatira a sindaco con lei imperterrita e sorridente al fianco, il passaggio di Di Dorina Bianchi dallo Scudocrociato al parito del premier sarù inevitabile. Con conseguente transumanza in Senato, dove entrò come eletta nelle liste del Pd passando poi all'Udc, di un seggio di opposizione alla maggioranza. Molto, pare dui capire, dipenderà dal risultato di Crotone. A partire dalla verifica nelle urne se davvero ora lo Scudocrociato sta pensando al voto disgiunto per boicottare la propria quasi ex candidata: "non voglio crederci...", ha comentato l'interessata. A spiegarlo è la stessa candidata Udc-Pdl a sindaco di Crotone che ha replicato con interviste a diversi quotidiani alla messa all'indice da parte del suo attuale partito di appartenenza dopo il comizio di Berlusconi. "Io - ha assicurato Dorina Bianchi al Corriere della Sera- sul palco del palazzetto dello sport non mi sono accorta proprio di niente: francamente non stavo lì a memorizzare ogni sua frase, c'era un gran clamore, un enorme entusiasmo. Per capire cosa avesse fatto tanto arrabbiare ilmio partito, sono dovuta andare a risentirmi la registrazione". La candidata a sindaco ripete a non finire, infatti, che "la frase che ha così tanto inquietato Casini neanche la ho ascoltata. Ero -ha raccontato a Repubblica- con la testa totalmente altrove: felice ed emozionata per quella platea così densa e vicina. Tesa ed avviluppata in un sogno ad occhi aperti. E poi sono corsa a casa a spegnere le candeline con mio figlio che festeggiava il compleanno". Anche se, a intervista finita, con il Corsera Bianchi si è lasciata andare ad una battuta: "Ma fra Cesa e Berlusconi, secondo lei, chi è che mi riempie un palazzetto dello sport...?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni