lunedì 27 febbraio | 08:04
pubblicato il 07/feb/2013 17:19

Elezioni: Violante (Pd), fui io a parlare con Ingroia di problema Senato

Elezioni: Violante (Pd), fui io a parlare con Ingroia di problema Senato

(ASCA) - Roma, 7 feb - ''Non abbiamo offerto alcun senatore, era un discorso politico. In risposta ci chiesero posti''. Lo ha detto Luciano Violante, ex presidente della Camera, a Blogo in Diretta di Antonello Piroso rivelando di aver proposto ad Antonio Ingroia di non presentare le liste di Rivoluzione civile in Lombardia, senza offrire alcun eletto nelle liste del Pd, ma la cosa non ando' in porto sia per l'opposizione della coalizione dell'ex magistrato, sia perche' in cambio furono chieste ''delle quote'' di eletti. Chiarisce l'esponente del Pd: ''La questione e' stata questa. Ho proposto a Ingroia questa questione. Volete candidarvi dovunque? fatti vostri. Ma c'e' un punto che e' la Lombardia, dove voi il quorum non lo fate. E l'unico effetto che potete avere e' favorire quello che voi dite essere il vostro avversario. Dissi scherzando che in politica una delle prime cose e' capire dove sta l'avversario. Se l'avversario sta li' (a destra) state facendo un errore politico''. Violante sottolinea che gli fu chiesto un colloquio privato su questi temi, ma ora, visto che il ''patto di segretezza'' e' stato violato da altri, puo' raccontare la sua versione dell'accaduto. E specifica il senso della proposta fatta a Ingroia, precisando che il suo fu un discorso politico, non mercantile: ''Dissi a Ingroia: vi proponiamo di non candidarvi. La loro risposta fu: cosa ci date? No guarda, spiegai, non stiamo negoziando, stiamo dicendo che se l'avversario e' quello li' non vi dovete candidare. Se voi non vi candidate prenderemo atto positivamente della cosa, con dichiarazioni adeguate. Poi in politica se non si e' stati avversari questa cosa avra' un esito. Dall'altra parte ci fu una richiesta di quote, diciamo cosi'''. Insomma, Violante specifica di non aver offerto ''Ne' uno, ne' due ne' tre senatori''. L'ex presidente della Camera conclude raccontando anche l'esito negativo della trattava: ''Il discorso si e' fermato perche' Ingroia, che credo fosse disponibile, ha trovato ostacoli nella sua coalizione. Ma il discorso che e' stato fatto e' di natura politica, non mercantile''. com-gar/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech