lunedì 27 febbraio | 11:43
pubblicato il 04/feb/2013 16:53

Elezioni: Vendola, rompere i salvadanai dei fondi Fas ed europei

Elezioni: Vendola, rompere i salvadanai dei fondi Fas ed europei

(ASCA) - Roma, 4 feb - ''Non ho intenzione di replicare alle battute propagandistiche di altri. Preferisco avanzare una proposta seria che riguarda la possibilita' di dare una risposta alla drammatica domanda di lavoro che cresce nel paese. Ci sono decine e decine di miliardi di euro bloccati, piu' o meno 65, nei salvadanai dei fondi Fas (Fondo per le aree sottosviluppate) e dei Fondi europei bloccati dal Patto di stabilita'. Ci sono cioe' tanti soldi a disposizione degli enti locali, delle Regioni e del governo che non vengono spesi. Aprire quei salvadanai per le spese di investimento significa poter inaugurare 65 mila cantieri e mettere a disposizione una quantita' impressionante di risorse. Monti e gli altri sfidanti sanno che sto dicendo una cosa seria''. Lo dichiara Nichi Vendola, leader di Sel, nella Sala stampa di Montecitorio.

gar/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech