mercoledì 22 febbraio | 05:34
pubblicato il 07/feb/2013 12:00

Elezioni/ Vendola alza la voce, Bersani cerca punto equilibrio

Il leader Pd deve parlare sia al centro che a sinistra

Elezioni/ Vendola alza la voce, Bersani cerca punto equilibrio

Roma, 7 feb. (askanews) - La metafora della coperta corta è trita, ma descrive bene lo sforzo che Pier Luigi Bersani deve compiere ogni giorno: il leader Pd intende vincere con la sua coalizione di centrosinistra e aprire un dialogo con i centristi, lo dice "da settimane", come ha rivendicato oggi, ma il problema è che tra montiani e Sel c'è una reciproca ostilità che non pare solo ad uso della campagna elettorale. Certo, un po' di 'tara' bisogna farla alle dichiarazioni di questi giorni, Nichi Vendola subisce la concorrenza a sinistra di Antonio Ingroia e Mario Monti deve smentire la tesi di un centro 'vassallo' di Bersani. Ma è vero che il presidente del Consiglio cerca di disarticolare lo schema di alleanze a sinistra, per ragionare col solo Pd, ed è altrettanto vero che a Vendola non piacciono affatto le pubbliche aperture del leader Pd al centro. Il quartier generale del Pd ufficialmente, e anche ufficiosamente, minimizza: non c'è niente di nuovo, c'è la campagna elettorale e, come ha spesso detto esplicitamente Massimo D'Alema, dopo il voto il centrosinistra ragionerà con il centro. Per Vendola, però, il confronto è possibile solo sulle riforme istituzionali, sulle regole, mentre tra i democratici molti danno un'interpretazione molto più estensiva di questo 'dialogo': il governo si dovrà fare anche con i centristi, tanto più se al Senato i seggi di Monti dovessero risultare determinanti. Ma anche se il centrosinistra dovesser fare il colpaccio in Lombardia al Senato, ottenendo così una risicata maggioranza numerica, l'allargamento al centro sarebbe comunque importante per motivi squisitamente politici. Non è un caso che Bersani continui pubblicamente a tendere la mano a Monti, nonostante ben sappia che gli si creano problemi a sinistra: il leader Pd deve parlare a più interlocutori, agli elettori ma anche a cancellerie e mercati, deve rassicurare sulla continuità di una linea di 'rigore', sia pure accompagnato dalle misure possibili per stimolare l'economia e la creazione di posti di lavoro. Il viaggio a Berlino serviva a questo e le parole di apertura a Monti hanno l'obiettivo di assicurare, una volta di più, che il centrosinistra non chiuderà i rapporti con Monti. Proprio questo è il motivo della reale irritazione di Vendola: il leader di Sel non ha nessuna intenzione di rompere con Bersani, e sa che il leader Pd ha bisogno di lui. "Il mio polo è il mio polo - dice il leader democratico - nessuno me lo tocchi. A partire da lì sono pronto a discutere". Ma Vendola teme anche che una campagna elettorale giocata su questi toni indebolisca troppo la sua lista, rendendola politicamente marginale dopo il voto. Per il leader di Sel, il Pd dovrebbe con più forza esaltare 'la coalizione' di centrosinistra, in modo da massimizzare i consensi, lasciando magari a Enrico Letta o a qualcun altro il compito di tenere un canale aperto con Monti. Bersani, invece, non vuole confinarsi 'a sinistra', il leader Pd ha bisogno di riaffermare ogni giorno la propria credibilità come futuro presidente del Consiglio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia