martedì 24 gennaio | 12:50
pubblicato il 07/gen/2013 15:45

Elezioni: Salvini (LN), accordo prevede impegno scritto su 75% tasse

Elezioni: Salvini (LN), accordo prevede impegno scritto su 75% tasse

(ASCA) - Roma, 7 gen - ''Berlusconi e l'annuncio dell'accordo. Fidarsi e' bene ma non fidarsi e' meglio, soprattutto con gli amici. Di quello che accadra' a Roma a noi della Lega interessa molto meno di quello che accadra' al nord sui nostri territori. L'accordo prevede l'impegno scritto a fare in modo che il 75% delle tasse prodotte rimanga sui territori che le producono per reinvestire questi soldi sui territori stessi. L'accordo prevede che, in caso di vittoria, il prossimo premier non sara' Berlusconi. Queste erano due richieste pazientemente ma testardamente portate avanti dalla lega da un mese a questa parte che ieri hanno trovato finalmente una risposta scritta positiva sulla quale si puo' ragionare''. Queste le parole di Matteo Salvini (LN) a Tgcom24. ''Un militante della Lega vorrebbe sempre correre da solo - spiega - ma qui c'e' in ballo quello che a Roma non siamo mai riusciti a fare in tanti anni. Capisco i militanti che dicono meglio soli ma in Lombardia la partita sara' con la sinistra che non parla di programma ma e' compatta,gli elettori della sinistra a votare ci vanno. E' un'occasione storica, per chi vuole cambiare il sistema fiscale al nord, eleggere un governatore leghista, cosa che non c'e' mai stata nella storia. Io per primo mi sacrifico ma l'accordo lo sottoscrivo. Avremmo potuto correre da soli, sarebbe stato piu' facile e comodo, ma ci interessa il risultato finale. I sondaggi danno un testa a testa tra Ambrosoli e Maroni. Ormai la gente vota la persona e su Roberto Maroni c'e' poco da dire, quindi mi interessa il sondaggio dei cittadini del 25 febbraio''. I ministri del governo? A livello nazionale, conclude Salvini, ''la sinistra parte avvantaggiata, fare ragionamenti sui ministri e' prematuro, preferisco parlare di programmi piuttosto che scervellarmi su chi fara' il ministro dell'economia. A me piacerebbero come ministri dell'economia Tosi, Tremonti o Giannino... ma sono pensate personali, poi chi vorra' votare lo fara' in base a quello che si vuole fare''.

com/map

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
L.elettorale
L.elettorale, Grasso: riforma dovrà attendere motivazioni Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4