venerdì 02 dicembre | 19:49
pubblicato il 07/gen/2013 15:45

Elezioni: Salvini (LN), accordo prevede impegno scritto su 75% tasse

Elezioni: Salvini (LN), accordo prevede impegno scritto su 75% tasse

(ASCA) - Roma, 7 gen - ''Berlusconi e l'annuncio dell'accordo. Fidarsi e' bene ma non fidarsi e' meglio, soprattutto con gli amici. Di quello che accadra' a Roma a noi della Lega interessa molto meno di quello che accadra' al nord sui nostri territori. L'accordo prevede l'impegno scritto a fare in modo che il 75% delle tasse prodotte rimanga sui territori che le producono per reinvestire questi soldi sui territori stessi. L'accordo prevede che, in caso di vittoria, il prossimo premier non sara' Berlusconi. Queste erano due richieste pazientemente ma testardamente portate avanti dalla lega da un mese a questa parte che ieri hanno trovato finalmente una risposta scritta positiva sulla quale si puo' ragionare''. Queste le parole di Matteo Salvini (LN) a Tgcom24. ''Un militante della Lega vorrebbe sempre correre da solo - spiega - ma qui c'e' in ballo quello che a Roma non siamo mai riusciti a fare in tanti anni. Capisco i militanti che dicono meglio soli ma in Lombardia la partita sara' con la sinistra che non parla di programma ma e' compatta,gli elettori della sinistra a votare ci vanno. E' un'occasione storica, per chi vuole cambiare il sistema fiscale al nord, eleggere un governatore leghista, cosa che non c'e' mai stata nella storia. Io per primo mi sacrifico ma l'accordo lo sottoscrivo. Avremmo potuto correre da soli, sarebbe stato piu' facile e comodo, ma ci interessa il risultato finale. I sondaggi danno un testa a testa tra Ambrosoli e Maroni. Ormai la gente vota la persona e su Roberto Maroni c'e' poco da dire, quindi mi interessa il sondaggio dei cittadini del 25 febbraio''. I ministri del governo? A livello nazionale, conclude Salvini, ''la sinistra parte avvantaggiata, fare ragionamenti sui ministri e' prematuro, preferisco parlare di programmi piuttosto che scervellarmi su chi fara' il ministro dell'economia. A me piacerebbero come ministri dell'economia Tosi, Tremonti o Giannino... ma sono pensate personali, poi chi vorra' votare lo fara' in base a quello che si vuole fare''.

com/map

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari