domenica 22 gennaio | 01:27
pubblicato il 04/feb/2013 17:55

Elezioni: Prestigiacomo (Pdl), da Monti neppure una proposta innovativa

Elezioni: Prestigiacomo (Pdl), da Monti neppure una proposta innovativa

(ASCA) - Roma, 4 feb - ''Silvio Berlusconi e il Pdl sono impegnati in questa campagna elettorale a spiegare le proposte, le idee e le soluzioni per tirare fuori dalla crisi il paese. Il premier uscente Monti, invece, palesemente a disagio nei nuovi abiti del politico, ha scelto un'altra strada in vista del voto e non perde occasione per mettersi in mostra attraverso l'aggressione piu' bieca e volgare dell'avversario, rinnovando intanto il ricatto agli italiani sullo spread per tentare di aumentare il suo consenso.

Vedremo presto, e il professore per la prima volta, se i cittadini crederanno alle sue innumerevoli menzogne, prima tra tutte quella che non sarebbe mai ''salito' in politica''.

Lo dichiara in una nota Stefania Prestigiacomo. ''Tutta la supponenza, l'altezzosita' e la presunzione con le quali Monti si presenta e pontifica sugli oppositori politici, infatti - prosegue - non sono assolutamente giustificate soprattutto perche' non trovano alcun riscontro nei fatti. In un anno di governo il professore e' riuscito solamente a far entrare l'Italia in recessione e a volgere al negativo il trend di tutti i dati economici disponibili, la produttivita', i consumi, l'occupazione, le tasse, salite a livelli record. Nemmeno il lumicino di una proposta innovativa e rivoluzionaria per la crescita e lo sviluppo, nulla, sono state realizzate solo politiche di cieco rigore dettate dalla cancelliera tedesca Merkel. Cosi' i conti sono tornati in ordine e l'Ue si e' tranquillizzata, indicando Monti come il salvatore dell'Italia''. Conclude l'esponente del Pdl: ''Giudizio del quale il professore continua a pavoneggiarsi mentre le famiglie e le imprese lottano per non soccombere sotto i colpi della pressione fiscale. Senza toccare poi il tasto dolente della gravissima vicenda Mps e del via libera dato dal suo governo tecnico ai Monti-bond, quasi 4 miliardi di euro, per salvare la banca, cifra ricavata dall'Imu sulla prima casa, imposta ai cittadini con la motivazione che non c'erano piu' risorse nelle casse dello Stato per pagare gli stipendi''.

com-gar/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4