sabato 10 dicembre | 04:49
pubblicato il 26/feb/2013 17:08

Elezioni: presidente Eurogruppo, niente di cui rallegrarsi

Elezioni: presidente Eurogruppo, niente di cui rallegrarsi

(ASCA) - Roma, 26 feb - ''Nel risultato delle elezioni italiane non c'e' niente di cui rallegrarsi''. Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, commentando intervistato dall'emittente olandese RTL Z le elezioni italiane. ''Io parto dal presupposto che il governo italiano, non importa da chi sara' composto, rispettera' gli impegni europei'', ha detto Dijsselbloem, che e' anche ministro della Finanze in Olanda. '''Questo non riguarda solo le regole per il budget, ma anche l'implementazione delle riforme di cui l'Italia ha bisogno per riportare sulla strada giusta la sua economia'', ha proseguito il presidente dell'Eurogruppo. ''Per l'Eurozona e' importante un governo stabile. Per portare l'Europa fuori dal pantano economico sono necessarie politiche di stabilita' anche in Italia. In questo senso, comunque, non c'e' niente di cui rallegrarsi per il risultato delle elezioni''. (fonte AFP).

red-uda/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina