giovedì 19 gennaio | 14:01
pubblicato il 26/gen/2013 12:06

Elezioni: Olivero(Lista Monti), la Rai e' un gigante legato

Elezioni: Olivero(Lista Monti), la Rai e' un gigante legato

+++La legge Gasparri va modificata radicalmente se non abolirla+++.

(ASCA) - Roma, 26 gen - ''Anche nell'Agenda Monti c'e' un capitolo dedicato al conflitto di interessi, perche' crediamo sia una degli elementi dell'anomalia italiana. E' una delle cause della grave crisi della politica. Mi impegnero' affinche' dall'Agenda queste cose diventino una concreta azione politica, qualunque sia il nostro ruolo nella prossima legislatura''. Ad affermarlo in un'intervista ad Articolo21 e' Andrea Olivero, gia' presidente delle Acli e oggi candidato nelle lista Monti. Olivero interviene anche sulla Legge Gasparri: ''Penso che bisogna modificarla radicalmente, se non abolirla. I punti cardine sono certamente il mantenimento del Servizio pubblico, ma al contempo la trasformazione della Rai in soggetto autonomo in grado di valorizzare le professionalita' e liberarsi dal laccio della partitocrazia che ha via, via limitato le sue possibilita', le sue capacita'. Ci accorgiamo che la Rai per molti versi e' un ''gigante legato'', che ha grande potenzialita' inespresse, perche' bloccato proprio dai lacci di una partitocrazia, odiosa ancor di piu' in quanto oggi i partiti non hanno piu' riconoscimento popolare. In fondo, con la vecchia partitocrazia erano pur sempre rappresentate delle idee. Oggi, invece, ci sono solo delle oligarchie''.

''Andrea Olivero, ex presidente delle Acli - commenta in una nota il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti - e' un vecchio amico di articolo 21 e lo abbiamo sempre avuto al nostro fianco in tutte le battaglie contro le leggi bavaglio e per la liberta' di informazione. La sua adesione al documento di intenti presentato dalla associazione rende ancora piu' ampio l'arco delle adesioni sin qui arrivate e che comprendono candidate e candidati della lista Monti, delle liste che sostegnono Bersani, e di Rivoluzione civile di Antonio Ingroia''.

''L'obiettivo e' quello di arrivare ad una dichiarazione comune di intenti e di proposte capaci di ''portare l'Italia in Europa'' anche in materia di conflitto di interessi, norme antitrust, leggi sull'editoria, autonomia delle Autorita' di garanzia e della Rai da ogni interferenza indebita. La dichiarazione, pubblicata sul sito di articolo 21, sara' presentata a Roma il prossimo 8 febbraio, nel salone della Fnsi, e in quella occasione si procedera' alla firma del patto tra quante e quanti, a prescindere dalla loro collocazione politica, hanno davvero a cuore i valori racchiusi nel l'articolo 21 della Costituzione''.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina