mercoledì 18 gennaio | 17:54
pubblicato il 20/feb/2013 14:08

Elezioni: Monti, patto Ance? Potrei ma non firmo. Niente promesse

(ASCA) - Roma, 20 feb - ''Devo dire che quasi quasi potrei firmarlo ma non lo firmo. Non lo firmo per una difficolta' concettuale: c'e' il ricordo di un contratto con gli italiani.

Era il secolo scorso? No, era agli albori di questo millennio''.

Lo afferma scherzando il premier dimissionario Mario Monti davanti alla platea dell'Ance che gli chiede di firmare il 'Patto per la XVII legislatura. Addendum per l'edilizia'.

''Proprio per una ragione concettuale - ribadisce Monti - non lo firmo: l'Italia e' finita dove e' finita dal punto di vista del debito pubblico perche', firmando o no, i politici hanno fatto troppe promesse''.

ceg/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina