domenica 04 dicembre | 18:11
pubblicato il 07/gen/2013 08:32

Elezioni: Monti fa promesse sul fisco, Berlusconi punta al 40%

Elezioni: Monti fa promesse sul fisco, Berlusconi punta al 40%

(ASCA) - Roma, 7 gen - Mario Monti, in una intervista a SkyTg24, delinea il suo programma ponendo al centro la questione fiscale: ''C'e' la possibilita' di ridurre l'Irpef e congelare l'Iva a luglio e anche di fare di piu'. La via maestra e' ridurre di piu' la spesa pubblica''. Aggiunge: ''Le tasse vanno ridotte, ma con cautela. E' da rivedere l'intera struttura fiscale. Va fatto in un po' di anni''. Secondo il premier dimissionario, la via per ridurre le tasse e' quella di ''ridurre di piu' la spesa pubblica''. Quanto alla tassa dell'Imu che colpisce i proprietari di case, precisa: ''E' frutto del precedente governo di cui faceva parte Tremonti. Va modificata e il gettito va dato maggiormente ai Comuni. Quanto ho pagato di Imu? Parecchio, non ho qui la cifra. Si occupa mia moglie di queste cose''. Precisa Monti: ''Con lo spread sotto i 300 punti si risparmiano molti miliardi e questo risparmio va contato sul debito pubblico per gli interessi e anche su quello privato. E' un risparmio che puo' essere calcolato come superiore al gettito Imu. Ma quando noi siamo arrivati lo spread rischiava di diventare tecnicamente catastrofico''. ''Ci ho lavorato personalmente con i miei collaboratori piu' stretti. Avrei preferito non figurasse il mio nome. Non mi piace espormi cosi'. Ma essendo connotante... Casini e Fini non li valuto per la loro storia ma prima di altri hanno capito che i problemi non si risolvevano senza la grande coalizione. Sono stati i piu' tenaci sostenitori della maggioranza, l'apporto Pd e Pdl e' stato a corrente alternata'', spiega il leader del nuovo centro parlando del logo del suo movimento ''Scelta civica'' e dei rapporti con Udc e Fli. Sulla sua salita in politica ribadisce: ''Non c'era alcun patto, io stesso pensavo di non candidarmi perche' pensavo non necessario farlo. Ero ottimista sul fatto che il paese continuasse di per se' nella direzione delle riforme ma ho visto molte preoccupazioni nell'economia italiana e all'estero''. ''Ho avuto il beneficio per tutto un anno di scambiare idee in profondita' con il capo dello Stato e quindi l'ho tenuto al corrente anche dei miei travagli interiori. Non credo abbia avuto nessuna sorpresa, forse una si' quando la sera di sabato 8 dicembre, dopo una riflessione solitaria, sono andato al Quirinale e ho dato le dimissioni'', ha concluso Monti dichiarandosi disponibile a un confronto in tv con Pier Luigi Bersani e Silvio Berlusconi. Sulle candidature, il premier dimissionario conferma l'ipotesi che Luca Cordero di Montezemolo possa non essere presente nella lista ''Scelta civica''. Secondo alcune indiscrezioni, dovrebbero invece presenti come candidati per la Camera i ministri uscenti Enzo Moavero, Renato Balduzzi e Francesco Profumo. Nella lista unitaria con Udc e Fli per il Senato verrebbero recuperati Franco Frattini e Beppe Pisanu provenienti dal Pdl. Al Senato, oltre che alla Camera, potrebbero candidarsi Pier Ferdinando Casini (possibile concorrente per la presidenza di Palazzo Madama) e Gianfranco Fini. La risposta di Silvio Berlusconi al presidente del Consiglio arriva dai microfoni di Teleradiostereo 92.7 e Canale 5: ''Monti da deus ex machina e' diventato un leaderino come tutti gli altri e si e' messo insieme ad una accoppiata, Fini e Casini, che te la raccomando. Prevedo per Monti un ruolo da comparsa nello scenario politico con un tempo di permanenza molto stretto''. L'ex premier conferma quanto detto in altre occasioni: ''Spero che gli italiani votino o per il Pd o per il Pdl. Non devono disperdere i voti verso i piccoli partiti che sono solo d'intralcio e che pensano solo ai loro interessi. Gli italiani devono fare una scelta di campo netta. O la sinistra di Bersani, o il centrodestra rappresentato da me. Tutto il resto, a partire da Monti, e' inutile nell'attuale quadro politico''. Berlusconi ha parole di apprezzamento verso quello che considera il vero rivale da battere nella campagna elettorale: ''Bersani e' umanamente simpatico. Fa politica con idee molto chiare, e' persona di buon senso. Peccato che si porti dietro l'ideologia e il carico di tasse. Il suo programma prevede infatti la patrimoniale e l'aumento dell'Iva''. In collegamento con il Tg5 di ieri sera, il leader del Pdl fa una previsione: ''Assolutamente non parto sconfitto. Siamo tutti ottimisti perche' dopo tredici mesi di silenzio sono tornato e in appena quindici giorni ho recuperato nei sondaggi 10 punti. Contiamo di riprenderci in casa quel 40% che ci ha votato nel 2008 e che e' abbastanza facile da convincere''. Resta insoluto il problema della conferma o meno dell'alleanza con la Lega Nord. Ieri sera c'e' stato ad Arcore un vertice tra Silvio Berlusconi, Angelino Alfano e Roberto Maroni. Si e' deciso di continuare il confronto su chi debba essere il candidato premier del centrodestra (il Carroccio non gradisce il nome di Berlusconi) e sul programma. Domani si svolgera' il Consiglio federale della Lega Nord nel quale il segretario Maroni dovra' proporre come sciogliere il nodo del rapporto con il Pdl. Attesa infine per quanto dira' oggi Bersani nella trasmissione televisiva ''Otto e mezzo'' su La7. Il segretario del Pd ha scelto negli ultimi giorni di non comparire in tv a ripetizione, a differenza di Monti e Berlusconi, per evitare l'overdose di esposizione mediatica. Da ieri sono entrate in vigore le regole della par condicio. gar/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari