domenica 04 dicembre | 01:47
pubblicato il 29/gen/2013 12:00

Elezioni/ Monti: Con governo instabile servirà nuova manovra

'Se nuovo esecutivo non credibile, spread risalirà'

Elezioni/ Monti: Con governo instabile servirà nuova manovra

Roma, 29 gen. (askanews) - Mario Monti insiste: se il prossimo governo dovesse essere instabile o poco credibile "occorrerebbe una manovra in più" perchè si determinerebbe un nuovo aumento dei tassi di interesse sui titoli italiani tale da allontanare l'obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013. Ospite del Tg5, il candidato premier di Scelta civica spiega che con la frase di ieri "volevo dire esattamente quello che ho detto: è chiaro che a seconda della stabilità del governo, a seconda della sua credibilità agli occhi dei mercati, alcune cose cambiano: ad esempio il livello dei tassi di interesse. Se dovessero ritornare a livelli, speriamo di no, che denotano una certa sfiducia, allora tutto diventerebbe più complicato e per stare nell'equilibrio di bilancio nel 2013 occorrerebbe una manovra in più".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari