domenica 11 dicembre | 13:03
pubblicato il 24/gen/2013 10:44

Elezioni: Meloni (FdI), non c'entriamo con le esclusioni da Pdl di ex An

Elezioni: Meloni (FdI), non c'entriamo con le esclusioni da Pdl di ex An

(ASCA) - Roma, 24 gen - ''Una polemica antipatica di queste ore mette alcune mie recenti considerazioni in contrapposizione con quelle di alcuni amici ex An, presenti nelle liste elettorali del Pdl e non solo. Ho preso atto, dalla lettura dei candidati del Pdl e dalle dichiarazioni di autorevoli esponenti politici come Landolfi, Urso, Ronchi, Berselli, della precisione quasi chirurgica con la quale il Pdl ha falcidiato, nella composizione delle sue liste, coloro che vengono dalla storia della destra italiana''. Lo scrive Giorgia Meloni, tra i fondatori di Fratelli d'Italia-Centrodestra nazionale, sul sito www.fratelli-italia.it. ''E cio' che sconcerta - prosegue Meloni - non e' solamente che non si sia trovato spazio per tante persone capaci, oneste e preparate, con una lunga militanza alle loro spalle, ma che a queste si siano preferite new entry del calibro di Razzi e Scilipoti, Franco Carraro, l'immancabile meteorina e via discorrendo, per non parlare di tanti dei nomi confermati, cosi' privi di radicamento sul territorio da essere catapultati a centinaia di km di distanza dalle citta' di residenza. Mi stupisce che si preferisca accusare chi, come la sottoscritta o gli altri fondatori di Fratelli d'Italia, per essere coerente con le proprie battaglie non ha esitato a mettere in gioco tutto, compresa la propria eventuale rielezione''. ''Gia' diversi anni fa - conclude il deputato ex Pdl - ho fatto una scelta da cui non intendo tornare indietro: quella di partecipare alla costruzione di un grande partito di centrodestra. Nel quale poter far convivere con dignita' e fierezza anche le ragioni della destra italiana. La legalita', il radicamento, il merito. Ora, anche per difendere quelle ragioni e' nato Fratelli d'Italia. Intendo rivendicarlo. Voglio rivendicare che c'e' un movimento di centrodestra che nella composizione delle liste ha privilegiato il merito, che non bada all'aspetto fisico dei candidati, e che non ha avuto bisogno di guardare i sondaggi per stabilire se una persona con un mandato d'arresto per attivita' camorristica dovesse stare nelle sue liste''. com-gar/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Mattarella e Renzi consultano, alle 18 l'indicazione Pd al Colle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina