lunedì 23 gennaio | 07:49
pubblicato il 21/gen/2013 12:39

Elezioni: Lombardo, costretto a candidarmi. Sinistra voleva distruggermi

Elezioni: Lombardo, costretto a candidarmi. Sinistra voleva distruggermi

(ASCA) - Roma, 21 gen - ''Sono costretto a candidarmi''. Lo ha dichiarato Raffaele Lombardo, ospite di '24 Mattino' su Radio 24, spiegando la scelta di essere capolista al Senato per il Movimento per le Autonomie - Partito dei Siciliani. ''E' vero, ho gustato il piacere della pensione per qualche mese. Ero entrato in quell'ottica - ha detto Lombardo - poi dopo avere lavorato con la sinistra negli ultimi anni, mi sono reso conto che la sinistra voleva annullarci, distruggerci. Per questo siamo stati portati a un'alleanza che Berlusconi e' tornato a offrirci. Insomma: il mio mondo che deve recuperare spazio e la posta in palio mi hanno costretto a scendere in campo''.

''Si, sono costretto dal fatto che in condizioni normali non l'avrei mai fatto. Devo farlo per garantire la sopravvivenza di un movimento nato nel 2005 per il quale ho dato lacrime e sangue. Io gattopardesco? Non c'entra nulla - ha aggiunto Lombardo - a tutto avrei pensato tranne che a dovermi candidare. Anche mio figlio ora e' in Regione: ecco l'ennesima prova che a tutto avrei pensato tranne che a scendere in campo''.

Lombardo ha respinto anche le accuse di essere 'impresentabile' per il processo con l'accusa di associazione esterna alla mafia: ''Mi sono posto il problema - ha sottolineato - ma la legge me lo consente. Poi arrivo a un processo per il quale ho chiesto il rito abbreviato e per il quale la pubblica accusa per tre volte aveva chiesto l'assoluzione''. ''Potrei prendere voti - ha aggiunto poi l'ex governatore della Sicilia - essere eletto e dopo un po' dimettermi e passare la mano. Non e' un 'chissenefrega', andare al Senato e' un grande onore. Ma se la vicenda giudiziaria dovesse concludersi male, potrei lasciare il seggio''. Lombardo pero' ha respinto i paragoni con Dell'Utri: ''Lui e' approdato in Cassazione e all'appello e' stata richiesta una pesante condanna per lui. Sono situazioni assolutamente da non paragonare''. Infine il programma. Lombardo ha detto che si battera' per ''l'autonomia siciliana che e' sulla carta ma in gran parte non e' attuata. Per avere una fiscalita' di vantaggio per la Sicilia, per le accise petrolifere. Siamo la Regione dove si raffina piu' petrolio e la benzina da noi e' la piu' cara d'Italia. Poi va fatto il Ponte sullo Stretto di Messina, per cui mi sono battuto sempre''. com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4