domenica 22 gennaio | 20:12
pubblicato il 25/feb/2013 19:10

Elezioni: intanto vince l'astensionismo, affluenza piu' bassa di sempre

Elezioni: intanto vince l'astensionismo, affluenza piu' bassa di sempre

(ASCA) - Roma, 25 feb - Anche se ancora ufficioso, il dato relativo all'affluenza (75,02% per quanto riguarda Montecitorio) porta con se' una prima certezza: a vincere, in attesa che le proiezioni forniscano un quadro poltico piu' chiaro, e' il partito dell'astensionismo, mai cosi' forte dalla nascita della Repubblica italiana. Infatti, scorrendo i dati ufficiali forniti dal ministero dell'Interno, nelle precedenti consultazioni per la Camera non era mai scesa sotto l'80% l'asticella di coloro che si sono recati alle urne per le Politiche.

Cosi', il 75% di oggi, tanto per fare un primo raffronto, e' circa 5 punti e mezzo piu' basso del dato relativo ai votanti del 2008 (area Italia, escluse Valle d'Aosta e circoscrizioni estero), quando si registro' l'80,51%. Due anni prima - quando fu ideato il sistema elettorale definito Porcellum, tuttora in vigore e ci fu la vittoria di misura di Romano Prodi su Silvio Berlusconi -, ando' ai seggi l'83,62% degli aventi diritto (sempre area Italia, escluse Valle d'Aosta e circoscrizioni estero). Piu' o meno in linea la cifra del 2001 (81,38%), quando ci si espresse con il sistema uninominale. Ancora prima, nel '96, i votanti furono l'82,88%, nel '94 invece l'86,31%. Affluenza che cresce, man mano che si torna indietro negli anni. Basti pensare che nel '92 si arrivo' all'87,35%, nel 1987 si tocco' quota 88,83% (88,01% cinque anni prima) e nel '79 piu' di nove italiani su dieci espletarono il loro dovere civico (90,62%). Proseguendo con l'operazione 'rewind', si segnala il 93,39% nel '76 (poco meno nel '72, quando si arrivo' al 93,19%). Nel '68 votarono 33 milioni di italiani su 35 milioni e mezzo di aventi diritto (92,79%), dato quasi fotocopia di quello registrato nel '63. Nel '58 l'astensionismo fu ancora minore (votarono il 93,83%), e nel '53 si stabili' il record d'affluenza: 93,84%, oltre 18 punti in piu' rispetto al dato odierno.

Infine, nel '48, la prima volta al voto con la Costituzione in vigore, i votanti furono 26.855.741 su 29.117.270 elettori. Ovvero, il 92,23%.

vlm/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4