sabato 03 dicembre | 00:03
pubblicato il 21/gen/2013 09:49

Elezioni: Ingroia, voglio legge per disciplina rientro in magistratura

Elezioni: Ingroia, voglio legge per disciplina rientro in magistratura

(ASCA) - Roma, 21 gen - ''E' evidente che non tornero' a Palermo e che non seguiro' piu' processi delicati o legati alla politica. No, non mi occupero' piu' di materia penale, non in Italia almeno''. Piuttosto, ''di cause civili di separazioni e liti tra vicini, oppure penso ad incarichi internazionali. Non si puo' e non si deve piu' rientrare nello stesso posto da cui si e' partiti''. Lo dichiara Antonio Ingroia, ospite de 'La Telefonata' su Canale 5, riferendosi alle polemiche sul caso dei magistrati in aspettativa prestati alla politica. ''Sono un magistrato in aspettativa come tanti ancora in Parlamento -continua il candidato leader di Rivoluzione civile - e appena eletto mi battero' per disciplinare il tema del rientro in magistratura''. red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari