domenica 22 gennaio | 20:22
pubblicato il 01/feb/2013 13:15

Elezioni: Ingroia-Orlando, in atto scissione Sel. Vendola usa 'taxi' Pd

Elezioni: Ingroia-Orlando, in atto scissione Sel. Vendola usa 'taxi' Pd

(ASCA) - Roma, 1 feb - E' Leoluca Orlando a presentare la conferenza stampa di Rivoluzione civile nella Sala stampa di Montecitorio: ''Noi abbiamo sperato che la crisi dei partiti non terminasse con la morte della politica. Qui sta il senso piu' di fondo di Rivoluzione civile. Noi facciamo inoltre una straordinaria operazione unitaria mettendo insieme forze diverse contro il berlusconismo e il montismo''. Fatta questa premessa, il sindaco di Palermo punta l'indice verso le incoerenze di Nichi Vendola: il mancato appoggio di Sel alla candidatura dello stesso Orlando a Palermo e a quella di Luigi de Magistris a Napoli, ''sono rimasti abbarbicati alle posizioni del Pd''. Poi, aggiunge, ''c'e' stata pure la leggerenza di Claudio Fava che ha compromesso un progetto comune alla Regione'' (la candidatura di Fava a capolista di Sel non fu possibile per documenti non presentati nei tempi previsti). Dopo Orlando prendono la parola alcuni dissidenti di Sel che si sono avvicinati a Rivoluzione civile: Francesco Cautafia e Saverio Cipriano che vengono da Palermo, Rosario Costaro arrivato dalla Sardegna. Tutti segnalano la burocratizzazione e l'incoerenza politica di Sel nei loro territori. Annunciano che a loro parere il malessere nel partito di Vendola ''e' molto diffuso perche' del progetto iniziale non e' rimasto nulla''. In sala stampa viene diffusa una nota scritta di Alfonso Gianni, ex deputato del Prc, presente in sala stampa, stretto collaboratore di Fausto Bertinotti, che prende le distanze da Sel segnalandone la parabola di avvicinamento al Pd.

Ancora piu' netto il giudizio critico di Antonio Ingroia: ''Sono davvero contento ed emozionato. Si dimostra che Rivoluzione civile e' casa aperta, coerente, pulita, trasparente. E preciso che noi non facciamo campagna acquisti. Come diceva Cervantes, l'onesta e' la migliore politica. Per noi, onesta' vuol dire pure onesta' intellettuale. Sono gli altri a essere incoerenti. Io sono stato magistrato coerente e ora sono politico coerente''.

L'ex magistrato per la prima volta attacca direttamente il leader di Sel: ''Vendola e' entrato in una coalizione che punta al governo con Monti. Non puo' liberarsi da questa contraddizione. Doveva affrontare come noi il rischio di entrare in Parlamento in autonomia. Noi non usiamo altre coalizioni come taxi per entrare in Parlamento. Rivoluzione civile vuole evitare che Vendola cada nelle mani di Monti''.

In chiusura, Orlando ricorda la telefonata ricevuta qualche settimana fa di prima mattina da Dario Franceschini, capogruppo Pd alla Camera, che gli chiedeva di verificare le possibilita' di una desistenza al Senato. ''Sono loro ad aver rifiutato i nostri appelli all'unita''', conclude il sindaco di Palermo.

Dice Carmine Fotia, direttore del quotidiano ''Il romanista'', candidato alle regionali del Lazio, per la lista Ingroia: ''Ricordatevi che la prima scissione, a nome del Pd, l'ha fatta Massimo Donadi rompendo l'Idv''. gar/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4