sabato 10 dicembre | 22:15
pubblicato il 04/feb/2013 18:46

Elezioni: Ingroia, Alfano e Berlusconi temono confronto

Elezioni: Ingroia, Alfano e Berlusconi temono confronto

(ASCA) - Roma, 4 feb - ''Intanto non e' ancora chiaro chi sia il leader del Pdl: Alfano e Berlusconi dovrebbero fare un confronto anzitutto tra di loro per decidere chi debba partecipare al dibattito tv. Io sono pronto a confrontarmi con entrambi, capisco che Alfano abbia paura di confrontarsi con me cosi' come Berlusconi, che quando si e' confrontato con me nelle aule giudiziarie ha sempre perso''. Lo ha dichiarato il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia.

''Il confronto tv - ha aggiunto - consente di presentare agli Italiani le proprie proposte politiche e di farlo in un confronto incrociato. I partiti hanno paura di confrontarsi con le proposte di Rivoluzione Civile, e' questa la verita'.

Pd e Pdl, che fino a qualche settimana fa sostenevano insieme il Governo Monti, sanno - ha concluso Ingroia - che confrontandosi tra di loro non si farebbero del male a vicenda''. com-ceg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina