lunedì 05 dicembre | 11:52
pubblicato il 21/gen/2013 19:03

Elezioni: in Piemonte Berlusconi smorza le ambizioni locali

(ASCA) - Torino , 21 gen - Angelino Alfano capolista alla Camera in entrambe le circoscrizioni e Silvio Berlusconi al Senato. Tra i membri del governo di centrodestra l'ex ministro per i rapporti col parlamento Elio Vito e l'ex sottosegretario ai Trasporti Mino Giachino, ma contrariamente alle voci della prima ora, ne' le due cuneesi Daniela Santanche' e Maura Ravetto, ne' l'ex ministro e coordinatore nazionale Sandro Bondi, ma liste condizionate abbondantemente dalle scelte nazionali. E' quanto evidenziano le liste ufficiali dei candidati del Pdl in Piemonte dove il partito si mostra parecchio indebolito rispetto alle elezioni del 2008, lacerato da due scissioni, una quella di Progett'Azione di peso soprattutto sul consiglio regionale, e una Fratelli d'Italia, guidata in Piemonte da Guido Crosetto e Agostino Ghiglia e pronta a sottrarre qualche parlamentare alla compagine del Cavaliere, e alla vigilia dell'addio del coordinatore regionale Enzo Ghigo, che forse gia' nelle prossime ore dovrebbe essere sostituito da Enrico Costa, figlio dell'ex ministro Raffaele Costa, e numero due, sostanzialmente capolista quindi, nella scheda per la Camera di Piemonte due. Camera Piemonte uno registra dopo Alfano, altri due pupilli di Berlusconi, il protavoce Daniele Capezzone, e la leader dei giovani Annagrazia Calabria, segue Gilberto Pichetto Fratin, prima espressione del territorio in quanto onorevole biellese, poi l'ex sottosegretario Giachino, quindi l'onorevole Osvaldo Napoli, sindaco di Valgioie e gran portatore di voti e per questo ''derogato'', malgrado i 68 anni, ma tenuto lontano dalle posizioni sicure a quanto si dice da Sandro Bondi che non gli ha perdonato alcune frasi critiche nei confronti di Berlusconi, poi 2 politici con radici socialiste come l'ex consigliere regionale Daniele Cantore e l'ex ministro Margherita Boniver. Piemonte due oltre ad Alfano, registra appunto Costa, e a seguire Elio Vito, Bruno Archi consigliere diplomatico di Palazzo Chigi, quindi il deputato astigiano ed ex presidente della provincia Roberto Marmo, Danilo Rapetti (Ex sindaco di Acqui terme), Luca Pedrale, consigliere regionale vercellese, Roberto Russo vicecoordinatore del Pdl a Cuneo, che si era speso per la Meloni alle primarie, ma non l'ha poi seguita nel suo nuovo partito. Infine i candidati al senato: Belsusconi, il senatore pinerolese Lucio Malan, Manuela Repetti onorevole novese e compagna di Sandro Bondi, la senatrice torinese e chirurgo plastico Maria Rizzotti, il senatore torinese Andrea Fluttero ex sindaco di Chivasso, Daniela Ruffino , sindaco di Giaveno e politicamente vicina a Osvaldo Napoli, il senatore vercellese Lorenzo Piccioni, il consigliere regionale Lorenzo Leardi.

eg/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari