lunedì 05 dicembre | 03:26
pubblicato il 14/gen/2013 12:00

Elezioni/ Grillo mette in rete 'le perle di Favia-Laqualunque'

Cetto style per il neo candidato: "Prima vota poi dico se resto"

Elezioni/ Grillo mette in rete 'le perle di Favia-Laqualunque'

Roma, 14 gen. (askanews) - "Le perle di Favia". Beppe Grillo ha messo on line, via youtube, vecchie intervistr di Giovanni Favia, consigliere grillino da lui alontanato dall'M5S dopo il noto fuorionda estivo che denunciava la democrazia interna ed oggi candidato al Parlamento con 'Rivoluzione civiile' di Antonio Ingroia, nel quale Favie dice tutto il male possibile di Antonio Di Pietro e Idv, oggi compagni e alleati di lista e avventura politica. Il video, pubblicizzato da Grillo via Twitter, è preceduto da una presentazione in cui il candidato Favia viene presentato inun manifesto elettorale che lo ribattezza 'Favialaqualunque' e che lo vede campeggiare con i vestiti sgargianti del Cetto di Antonio Albanese, all'interno di un manifesto elettorale il cui slogan è un impegno politico chiaro: "Prima mi voti, poi ti dico se resto al mio posto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari