mercoledì 18 gennaio | 00:46
pubblicato il 08/mag/2012 05:10

Elezioni/ Forte calo affluenza: -6,86%. Cancellieri: Preoccupante

Disaffezione al Nord e nelle Regioni Rosse, male anche in Sicilia

Elezioni/ Forte calo affluenza: -6,86%. Cancellieri: Preoccupante

Roma, 8 mag. (askanews) - E' l'astensione il primo dato da esaminare per capire il senso del primo turno di elezioni aministrative che avrebbe dovuto portare, lo scorso weekend, alle urne quasi 10 milioni di italiani. Invece, a votare, ce ne sono andati poco più di 6,8 milioni, visto che il dato finale di presenze alle urne è stato del 66,88%, a fronte del 73,74% della precedente tornata elettorale, 5 anni fa. Una calo del 6,86% nelle regioni a statuto ordinario che fa il paio con quello che si è registrato nelle due regioni a statuto speciale interessate dal voto. In Sicilia, infatti, la diminuzione dell'affluenza alle urne si è attestata attorno al 8,6%, mentre in Friuli Venezia Giulia la percentuale dei votanti è stata in media del 62%. I cali, presenti ovunque, sono stati più sensibili in alcune regioni, soprattutto al centro-nord. Drastica riduzione dei votanti in Lombardia, che ha visto scendere la percentuale di cittadini alle urne di 9 punti (dal 72,54% al 63,58%). Male anche in Emilia-Romagna, dove il calo è stato di oltre 10 punti percentuali (64,69% a fronte del 75,48%). Stesso trend anche per l'altra 'regione rossa' del centro Italia, la toscana, dove la differenza con le precedenti consultazioni è stata di oltre il 10% (ha votato il 60,66% degli aventi diritto contro il precedente 70,71%). Ancora, da registrare il -7% in Umbria, il -8% nelle Marche e il -6% in Lazio e in Abruzzo, mentre la Campania si presenta come la regione con gli elettori più affezionati alle urne, visto che il calo è stato 'solo' del 4% (ha votato il 73% degli aventi diritto contro il 77% delle elezioni precedenti). Bene anche l'affluenza in Calabria, con un calo di poco superiore al 4% (68,32% contro 72,18%). Numeri che faranno ragionare, e di molto, i partiti, visto che la bassa affluenza alle urne è spalmata in maniera piuttosto uniforme su tutto il territorio, senza distinzione alcuna tra gli schieramenti di governo o di opposizione. Un dato, il mancato esercizio di voto, che ha preoccupato non poco il ministro dell'Interno. Anna Maria Cancellieri, incontrando i cronisti in sala stampa al Viminale, ha infatti più volte rimarcato la necessità di un "ragionamento approfondito" da parte delle forze politiche sulla disaffezione al voto. La forte astensione che ha caratterizzato le consultazioni elettorali "è un dato che preoccupa molto". "Che ci sia una disaffezione dei cittadini verso partiti e istituzioni - ha detto Cancellieri - è sotto gli occhi di tutti, ma la disaffezione verso le istituzioni è pericolosa perché è disaffezione verso un sistema democraticamente eletto". Secondo il ministro dunque "dobbiamo ricostituire il legame tra società civile e istituzioni: spezzarlo - ha detto - significa rischiare molto. Bisogna ritrovare il collegamento tra il cittadino e le istituzioni, perché è fondamentale per la tenuta democratica del Paese". Diverso invece il valore politico che il ministro attribuisce alla tornata elettorale: "siamo davanti a delle elezioni amministrative: gli elettori - ha detto - sono stati chiamati a scegliere chi amministra le città e non è detto che questo dato sia collegato al dato politico". Men che meno, secondo il ministro, è possibile ricondurre questo voto allo stato di salute del governo: "sono riflessioni che spettano ai partiti che sostengono l'esecutivo. Bisogna chiedere a loro: noi siamo qui nell'interesse del Paese, resteremo finché ce lo chiedono".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa