mercoledì 07 dicembre | 21:29
pubblicato il 23/feb/2013 16:24

Elezioni: Fare, giu' debito, spesa pubblica e tasse per rilancio Paese

Elezioni: Fare, giu' debito, spesa pubblica e tasse per rilancio Paese

(ASCA) - Roma, 23 feb - I ''10 interventi per la crescita'' della Lista Fare per fermare il declino, che candida a premier Oscar Giannino, puntano sulla riduzione del debito e della spesa pubblica, insieme al taglio della pressione fiscale, per liberare le risorse necessarie a rilanciare l'economia del Paese.

Il primo passo su questa strada che, promette il logo del movimento, portera' a ''Tutta un'altra storia'', e' quello della riduzione del debito pubblico sotto la soglia, simbolica ma non solo, del 100% del Pil. Come? Cominciando con la vendita del patrimonio pubblico: da quello immobiliare (esclusi i beni vincolati) a quello imprenditoriale, in toto o per quote. Venduta parte dei gioielli di famiglia bisognera' quindi metter mano alla gestione corrente, con un taglio ''di almeno 6 punti percentuali del Pil'' in 5 anni.

In questo capitolo la parte del leone la fara' la spending review sui costi della politica. Per liberare risorse per la crescita e' quindi indispensabile ridurre la pressione fiscale complessiva di ''almeno 5 punti in 5 anni, dando la priorita' alla riduzione delle imposte sul reddito da lavoro e d'impresa''. La semplificazione del sistema tributario e' l'altro passo, con un riordino delle deduzioni e detrazioni e l'eliminazione di aliquote speciali, come la Robin Hood tax; eliminazione del redditometro.

Per l'Imu, l'imposta deve diventare il pilastro della fiscalita' locale: il suo gettito deve rimanere interamente agli enti locali. Serve pero' un ridimensionamento dell'aliquota per i beni strumentali delle imprese e riformare la tassazione sui terreni agricoli. Inoltre, mai piu' condoni.

Sul fronte del rilancio serve un intenso programma di liberalizzazioni e contemporaneamente bisogna adottare ''immediatamente'' una legge sul conflitto di interessi.

Sul versante welfare, Fare propone il sostegno dei livelli di reddito di chi perde momentaneamente il lavoro anziche' tutelare il posto di lavoro esistente o le imprese inefficienti, sposando apertamente molte delle proposte di Pietro Ichino. Occorre poi una riforma del sistema pensionistico con una crescita della spesa dell'1,9% rispetto a quella media del 2,6% prevista dal governo. Sul fronte lavoro forte attenzione alle donne e ai giovani.

Sulla scuola serve un impegno di investimento a cui va anteposta una razionalizzazione che punta sulla concorrenza tra le strutture scolastiche e alla selezione meritocratica di docenti e studenti. Abolire il valore legale del titolo di studio.

Il capitolo giustizia deve guardare al recupero della sua funzionalita', facendo diga nei confronti delle cause pretestuose, principale causa di inefficenza del sistema. Poi riformare il codice di procedura, e la carriera dei magistrati, con netta distinzione dei percorsi e avanzamento basato sulle performances, non piu' sull'anzianita'.

Per quanto concerne le riforme istituzionali, Fare punta a una riforma della legge elettorale in senso maggioritario a doppio turno; punta a un rafforzamento del governo sul modello del cancellierato tedesco, dove il capo dell'esecutivo e' indicato dal Capo dello Stato ma eletto dal Parlamento con la conseguenza che un'eventuale sfiducia parlamentare debba recare con se' anche' l'indicazione del nuovo capo del governo che ha facolta' di proporre al presidente dell Rapubblica la nomina e la revoca dei ministri. Infine, riduzione del quorum per i referendum abrogativi dal 50% al 25%+1, legge per la trasparenza dell'attivita' di lobbying.

njb/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Renzi: governo istituzionale ma largo, sennò non temo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni