venerdì 24 febbraio | 09:27
pubblicato il 26/feb/2013 17:30

Elezioni: Fam. Cristiana, senza maggioranza e con cattolici marginali

(ASCA) - Roma, 26 feb - ''Senza maggioranza, senza programmi, senza stabilita' e con i cattolici relegati ancora in un ruolo marginale''. Ecco il risultato del voto politico secondo il settimanale dei Paolini ''Famiglia cristiana''.

Una visione del paese, quello della rivista, non certo ottimista se si parla di ''un'Italia frammentata. Senza identita', l'un contro l'altra armata, incerta, smarrita, confusa'', con un ''terzo incomodo'', Beppe Grillo, che ''spariglia tutto, arrivando a contendere al Pd lo scettro di primo partito con percentuali di consenso vicine al 25 per cento''.

''A questo punto - e' la previsione di Famiglia cristiana - lo scenario potrebbe essere il seguente: una pace (armata) tra Centrosinistra e Centrodestra per eleggere il nuovo Capo dello Stato (a maggio) e votare una legge elettorale degna di questo nome. Dopo di che, il ritorno alle urne, sotto gli occhi del mondo, sperando che lo spread non torni ali livelli di un anno fa''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech