mercoledì 22 febbraio | 07:45
pubblicato il 02/gen/2013 12:58

Elezioni: Donadi (CD), bipolarismo strumento fondamentale di democrazia

Elezioni: Donadi (CD), bipolarismo strumento fondamentale di democrazia

(ASCA) - Roma, 2 gen - ''Non ce ne voglia il professor Monti, candidato presidente del Consiglio in pectore del terzo polo, ma il bipolarismo e' uno strumento fondamentale della democrazia e a dirlo non siamo solo noi, ma le grandi democrazie occidentali che sul bipolarismo hanno fondato le proprie istituzioni e la propria vita politica. A sentire le dichiarazioni del professore sembrerebbe che sia stato piu' Casini a contagiare Monti che non il contrario''. Cosi' in una nota Massimo Donadi, cofondatore di Centro Democratico.

''Noi crediamo in un bipolarismo - continua Donadi - che non si riduca a un conflitto sterile tra due tifoserie, cosi' come auspicato dal presidente Napolitano, e in un programma di riforme che rimetta al centro l'uomo e i suoi diritti, recuperando quel principio di equita' che e' stato ampiamente carente nelle azioni di governo dell'ultimo anno''.

com-gar/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia