mercoledì 18 gennaio | 03:32
pubblicato il 17/mag/2011 21:30

Elezioni/ Domani Terzo Polo decide, a Napoli libertà coscienza

Tentazione Pisapia a Milano, ma Casini: Non ci interessano posti

Elezioni/ Domani Terzo Polo decide, a Napoli libertà coscienza

Roma, 17 mag. (askanews) - La decisione sui ballottaggi arriverà oggi nel corso di una riunione a Roma tra i vertici e i dirigenti locali di Udc, Fli e Api con i candidati a sindaco di Napoli Raimondo Pasquino e di Milano Manfredi Palmeri ma cresce la sensazione che, soprattutto nel caso della scelta del sindaco del capoluogo partenopeo, il terzo polo lascerà (ufficialmente) libertà di coscienza ai propri elettori: seppure in molti la tentazione di dare il 'colpo di grazia' a Silvio Berlusconi è forte, a Napoli è davvero difficile, e quindi quasi escluso, che l'alleanza cui hanno dato vita Pier Ferdinando Casini, Gianfranco Fini e Francesco Rutelli possa schierarsi apertamente per Luigi De Magistris. Diversa la situazione a Milano, dove, si apprende, a Palmeri (che ha ottenuto il 5,5% dei voti) potrebbe essere offerta la conferma al ruolo di presidente del consiglio comunale meneghino che il candidato sindaco del nuovo polo già ricopriva nella consiliatura appena trascorsa: l'ex Fi ha già dichiarato - e Casini ha condiviso - che non entrerà in nessuna giunta, né Moratti né Pisapia perché, come ha spiegato il leader Udc, "non cerchiamo posti a tavola, né arruolamenti altrimenti non staremmo all'opposizione ma al governo" ma l'offerta di guidare il nuovo consiglio è un ruolo istituzionale che potrebbe non dispiacere al giovane 37enne. Finora, tuttavia, resta in pole position la scelta di lasciare libertà di coscienza: "I nostri elettori sono maggiorenni e vaccinati - ha detto oggi Casini analizzando il voto delle amministrative come una bocciatura di Berlusconi e della Lega - ognuno farà la scelta opportuna...". A Napoli fa moltissima gola ai due sfidanti Gianni Lettieri e a De Magistris l'11,48% conquistato dal terzo polo: il potente coordinatore regionale dell'Udc, Ciriaco De Mita, oggi ha dichiarato che non sceglie nessuno dei due contendenti al secondo turno delle amministrative. E Casini ha detto di essere in sintonia con lui negando anche presunte pressioni di dirigenti locali centristi (De Mita compreso ) schierati con il Pdl nelle giunte locali in Campania per un apparentamento con Lettieri a Napoli. "Segnali di fumo e di telefono sono arrivati da tutti, anche dai più impensati", ha spiegato Casini oggi in una conferenza stampa. "Parleremo con i dirigenti periferici - ha aggiunto - con chi ci ha messo la faccia e la decisione arriverà domani. Potremmo decidere di schierarci, di dare libertà di voto o di astenerci". Gli hanno fatto eco Italo Bocchino e Roberto Menia con una nota diffusa al termine di una riunione di Fli stamattina: "Riteniamo opportuno affidare ai candidati a sindaco del Nuovo Polo il compito di confrontarsi con gli sfidanti ai ballottaggi senza pregiudiziali ideologici, mettendo al centro i temi concreti che interessano i cittadini, a partire dalla trasparenza amministrativa e la legalità". Comunque vada, l'avventura del terzo polo va avanti. Contro il Pdl che lo 'declassa' a 'quarto' - lo ha fatto Denis Verdini oggi sottolineando pure che l'Udc va meglio quando si schiera col Pdl - Casini difende il progetto con Fini e Rutelli: "Anche secondo i dati forniti dal Pdl, il terzo polo è al 7%, il che significa che alle Politiche sarà almeno al 10% e ci va più che bene visto che le Politiche saranno la nostra vera sfida".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa