sabato 03 dicembre | 03:44
pubblicato il 21/feb/2013 17:45

Elezioni: Damiano (Pd), errori Monti pesanti eredita' per nuovo governo

Elezioni: Damiano (Pd), errori Monti pesanti eredita' per nuovo governo

(ASCA) - Roma, 21 feb - ''L'errore compiuto da Monti, che ha fatto da regista alle riforme delle pensioni e del mercato del lavoro, e' stato quello di puntare esclusivamente sul rigore e sull'abbattimento del debito, nonostante le dichiarazioni fatte al momento del suo insediamento che parlavano anche di sviluppo ed equita' sociale. Il ministro Fornero fa bene a ritenere inappropriato il termine esodati: noi preferiamo parlare di tutti coloro che sono rimasti senza reddito a seguito della riforma delle pensioni. Oltre i 130 mila gia' salvaguardati, il problema andra' gradualmente risolto rifinanziando il fondo costituito appositamente con l'ultima legge di stabilita'''. Lo dichiara in una nota Cesare Damiano. ''E' sbagliato - prosegue l'ex ministro del Lavoro - nascondersi oggi dietro le favole dei dati giusti o dei dati mancanti, peraltro forniti dall'Inps: ci sarebbe invece dovuto mantenere nella riforma ma un principio di gradualita'. Noi avevamo avvertito il ministro, gia' nel dicembre del 2011, che la soppressione brutale delle quote di anzianita' avrebbe provocato questo fenomeno: e' evidente che spostare di 5 o 6 anni in avanti il traguardo della pensione senza percepire la situazione reale fatta di autolicenziamenti in buona fede di persone prossime alla pensione, e' stato un errore molto grave e riconosciuto dallo stesso ministro''. Conclude il capogruppo del Pd nella commissione Lavoro della Camera: ''Una pesante eredita' per il nuovo governo. Del resto, se si fa cassa con le pensioni, come ha scelto di fare Monti, la strada rimane tracciata e soltanto la nostra battaglia, che ha corretto per ben tre volte la riforma, ha attenuato ma non risolto il grande disagio sociale provocato. Secondo la Ragioneria dello Stato dalle pensioni si ricavera', tra il 2020 e il 2060, un risparmio di circa 350 miliardi di euro: una cifra mostruosa che colpisce lo stato sociale''. com-gar/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari