mercoledì 07 dicembre | 15:54
pubblicato il 07/gen/2013 19:45

Elezioni: Crosetto plaude accordo Pdl-Lega Nord, centrodestra si forma

Elezioni: Crosetto plaude accordo Pdl-Lega Nord, centrodestra si forma

(ASCA) - Roma, 7 gen - L'accordo tra Pdl e Lega Nord e' una ''notizia positiva. Il centrodestra sta prendendo forma. Sono scelte intelligenti di prospettiva e di rinnovamento''.

Queste le parole di Guido Crosetto (Fratelli d'Italia) intervenendo all'interno della rubrica di Tgcom24, ''Checkpoint''. ''Sono uscito dal Pdl - spiega - perche' pensavo fosse necessario un rinnovamento, quindi penso che Berlusconi debba essere il padre nobile, per lasciare spazio ad una nuova generazione. Per quanto riguarda il nostro candidato premier, vedremo, le elezioni diventeranno quelle che avrebbero dovuto essere le primarie. Sia io che Giorgia partecipavamo alle primarie, vedremo tra me e lei chi sara' la nostra bandiera.

Siamo usciti dal Pdl per motivi di selezione della classe dirigente, il Pdl sta venendo pian piano sulle nostre posizioni, ci assomigliamo sempre di piu'. Forse, se questo avvicinamento ci fosse stato prima, noi di Fratelli d'Italia non saremmo fuoriusciti, ma voglio vedere se alle dichiarazioni seguiranno i fatti, se nelle liste troveranno spazio quelli che lo meritano o quelli che sono stati piu' servili, catapultati dall'alto''. Fratelli d'Italia, conclude, ''nasce per essere un progetto, non per finire con le elezioni. Purtroppo nasce con le elezioni. Proprio come doveva essere il Pdl all'inizio.

Prenderemo atto di quello che sara' il risultato elettorale.

Se i cittadini non ci daranno la fiducia, continueremo a fare quello che facevamo prima, senza essere alla Camera o al Senato. Non ci spaventa questo. Quelli che ci hanno seguito sono piu' di quelli che mi aspettavo. La nostra strada e' incerta, quelli che sono venuti con noi hanno fatto una scelta per inseguire un'idea. Avrebbero probabilmente trovato sicurezza altrove. Stiamo crescendo tutti i giorni, molti vogliono aiutarci, dobbiamo mettere insieme un entusiasmo che nell'ultimo periodo era un po' fiacco''. Infine, una parola su Silvio Berlusconi: ''Dovrebbe ascoltare il cuore e fare quello che gli suggeriscono di fare le persone che gli vogliono bene. L'ultima volta che l'ho sentito che i consigli che gli ho dato io sono gli stessi che gli danno i figli.

Deve ascoltare le persone che vivono anche senza di lui e non ancorano la loro poltrona a lui, quindi quando gli parlano lo fanno a cuore aperto. Sono stufo di vedere gente che fa critiche quando non c'e' e che poi si sperticano in lodi quando lo vedono. A lui sono legato sentimentalmente, gli voglio bene. E' come un fratello, posso litigare con lui ma non smetto di volergli bene. Perche' sono fuoriuscito? Perche' non mi ascoltava mai. Per quanto gli voglia bene, proporre Monti come capo della coalizione e' un limite''.

com/map

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Governo
Renzi: governo istituzionale ma largo, sennò non temo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni