martedì 21 febbraio | 09:36
pubblicato il 07/feb/2013 17:08

Elezioni: Brunetta, Pd falso su tagli famiglia governo Berlusconi

Elezioni: Brunetta, Pd falso su tagli famiglia governo Berlusconi

(ASCA) - Roma, 7 feb - ''Sul suo sito, il Pd vuole farci credere che dal 2008 al 2011 il governo Berlusconi ha tagliato i fondi destinati alle politiche per la famiglia.

Andando ad analizzare i documenti del bilancio dello Stato di quegli anni e i relativi atti parlamentari, emerge che le riduzioni che il Pd va sbandierando sono semplicemente dovute a un cambio di contabilizzazione delle risorse, fino al 2009-2010 tutte contenute nella Legge finanziaria; dal 2011, invece, divise tra bilancio dello Stato ed Enti locali, ovvero tra Legge finanziaria e stato di previsione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Al riguardo, sul sito www.freenewsonline.it e' pubblicato un intero dossier di approfondimento. Nel Pd, o sono leggeri nel leggere le tabelle, oppure sono in mala fede. Propendiamo per la seconda. Sono proprio dei falsari!''. Lo afferma Renato Brunetta, coordinatore dei dipartimenti del Pdl.

com-ceg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia