giovedì 08 dicembre | 08:04
pubblicato il 14/feb/2013 19:15

Elezioni: Bersani, serieta' e verita' per un governo di combattimento

Elezioni: Bersani, serieta' e verita' per un governo di combattimento

+++Telefonate ai sardi in Lombardia per convincerli a votare+++.

(ASCA) - Roma, 14 feb - ''Siamo nella crisi piu' grave dal dopoguerra ad oggi. Questo Paese ce la fara': sono sicuro che ne usciremo e lo faremo senza le favole, ma con la serieta' e verita'''.

Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani intervenendo a Cagliari ad una affolata manifestazione elettorale (trasmessa da Youdem Tv).

''Serieta' e verita''' ha ribadito Bersani devono essere il metodo e lo stile del partito e dell'azione di governo: ''un governo di combattimento'' per avviare un cambiamento nel Paese. E la partita in gioco -ha sottolineato- non e' solo un governo e una legislatura ma ''un cambio di sistema politico'' quel personalismo demagogico e populista che ha condizionato il Paese in questi ultimi 20 anni.

''La strada da seguire -ha spiegato Bersani- e' quella dell'equita', dell'Italia giusta con i due 'sottotitoli' di moralita' e lavoro che dovranno essere le parole della legislatura. Si comincia dalla moralita', che non vuol dire che noi siamo autorita' morali, siamo autorita' politiche quindi dobbiamo fare norme, leggi che favoriscano i comportamenti onesti, sobri. Bisogna dare una svolta''. ''Noi vinceremo, ma meta' Italia -ha detto ancora il segretario Pd- sara' preda di questa cosa e quindi dovremo avere un governo di combattimento, perche' non basta un governo che governi, che gestisca: ci vuole un governo di combattimento, forzando anche un po' sulle sue prerogative.

Qui bisogna dare dei segnali netti su questo punto''.

Bersani ha quindi rielencato i provvedimenti indispensabili per questa operazione di moralita' e sobrieta': diminuzione degli stipendi parlamentari (''non c'e' ragione che un parlamentare guadagni piu' di un sindaco''), una legge sui partiti (''per dare regolarita' alla nostra democrazia''), cancellazione delle leggi ad personam (''legalita' e lotta alla corruzione''), cancellazione della legge sul falso in bilancio, guerra alla criminalita' organizzata e contemporaneamente aprire una grande stagione sui diritti.

Bersani ha confermato che il lavoro deve essere ''il tema dei temi'' ed essere al centro e fine di ogni iniziativa del governo. Soprattutto tenere presente che ''siamo un paese solo e che dobbiamo mandare a casa il leghismo. Quindi stesse politiche per tutto il Paese ma rafforzate la' dove i problemi sono piu' acuti''.

In questa prospettiva Bersani ha promesso ''l'apertura all'interno del governo di un tavolo per la Sardegna''.

Concludendo il suo intervento, ancora una volta Bersani ha sottolineato che il 24-25 ''non si vota solo per un governo e una legislatura ma per una alternativa di sistema''. In ultimo Bersani ha raccomandato a tutti di ''telefonare ai sardi, ai parenti, che sono in Lombardia'' perche' votino per il Pd e per Ambrosoli.

min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni