sabato 03 dicembre | 14:50
pubblicato il 21/feb/2013 13:53

Elezioni: Bersani, non ci vengano a proporre governissimi (1 Update)

+++Quello che serve al Paese e' un governo di combattimento per il cambiamento+++.

(ASCA) - Roma, 21 feb - Il segretario del Pd Pier Luigi Bersaniribadisce la sua chiusura ad ipotesi di ''governissimi'' che, ha detto, ''non sarebbero per il bene dell'Italia'' perche' favorirebbero immobilismo mentre ''abbiamo bisogno di cambiamento, di movimento''. In sostanza un ''governo di combattimento'' che sappia affrontare i gravi problemi e farci uscire dalla crisi.

Bersani ne ha parlato intervistato da Barbara Palombelli alla trasmissione ''28 minuti'' su Radio Rai 2.

Riferendosi anzitutto alle parole di Monti di ieri sulla Merkel e il Pd, alla domanda se lo abbia chiamato per chiarire per scusarsi, Bersani ha risposto: ''No, non mi ha chiamato ma in questo periodo ciascuno sta facendo la sua campagna elettorale e ci siamo sentiti solo su questioni di governo''.

Quanto poi alla questione delle alleanze, Bersani ha detto che ''in tutti i paesi dell'Europa ci sono (al governo) partiti grosso modo della nostra stazza. Cosi' e' in Francia o in Inghilterra dove i partiti si mettono in condizioni di governare con il meccanismo elettorale. Ora c'e' bisogno che qualcuno abbia la maggioranza e penso che saremo noi: a due giorni dal voto e' chiaro che o vinciamo noi o vince Berlusconi e la Lega. Dopodiche' se vinciamo noi abbiamo il 51% del parlamento, Camera e Senato, ed e' chiaro che, in nome dei problemi che ha l'Italia, siamo disponibili e aperti a discutere forme di collaborazione e di convergenza.

Naturalmente con chi si ritiene alternativo al berlusconismo, al leghismo e al populismo''.

Insomma, ha sottolineato Bersani, ''non ci si venga a proporre dei governissimi''. E alla domanda se esclude comunque un governo di unita' nazionale, anche se mancassero i numeri, Bersani ha risposto: ''Lo escludo perche' non e' il bene per l'Italia. Non lo vedo, francamente''. Allora si tornerebbe a votare? ''Mi sento di escludere questa ipotesi, non ci credo'' ha affermato Bersani che ha aggiunto: ''Detto questo, non vedo possibile un governissimo, che non porterebbe a niente se non alla paralisi. Qui abbiamo bisogno di muovere le cose, di cambiare. Un governissimo non potrebbe contenere l'idea di cambiamento. Il prossimo governo deve essere un governo di combattimento e di cambiamento, a cominciare dai temi della moralita', del civismo, dai temi delle regole, dal tema dei diritti per i cittadini che riprendano un po' di fiducia nel rapporto con le istituzioni, senno' francamente non andiamo da nessuna parte''.

min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari