lunedì 27 febbraio | 04:01
pubblicato il 20/gen/2014 18:18

Elezioni: Berlusconi, espulso chi usa logo che si richiama a FI

(ASCA) - Roma, 20 gen 2014 - Silvio Berlusconi, in vista di prossime elezioni, avverte che non sara' ''accettabile, ne' politicamente ne' legalmente che si utilizzi, come sta avvenendo in Campania, un logo che si richiama a Forza Italia per darne vita a versioni piu' o meno fedeli al fine di confondere l'elettorato. Chi dovesse rendersi responsabile di simili manovre va de facto considerato fuori dal nostro movimento''. E' quanto si legge in una dichiarazione dello stesso ex premier.

Forza Italia, spiega Berlusconi, ''e' il primo baluardo a difesa della democrazia e della liberta' in Italia. E' la casa di chi crede nei valori liberali e di chi non si rassegna al declino. E' la casa degli italiani che amano la liberta' e vogliono restare liberi. Forza Italia - ricorda - ha un progetto chiaro: unire tutti i moderati, tutte le donne e gli uomini che si contrappongono alla sinistra e vogliono meno Stato, piu' solidarieta' ed una giustizia giusta''.

La bandiera di Forza Italia, ammonisce Berlusconi, ''e' una ed una soltanto. Non la si puo' piegare a progetti di piccolo cabotaggio, nati per ambizioni personali o rivendicazioni territoriali, benche' in parte comprensibili.

Forza Italia unisce, sotto un unico grande progetto, un grande numero di italiani, e non puo' assecondare al suo interno divisioni, scissioni che svilirebbero la portata rivoluzionaria della sua rinascita. Specie ora che la strada del rafforzamento del bipolarismo e' intrapresa a passi spediti. Invito i nostri elettori, i nostri tanti elettori - dice con chiarezza il Cavaliere - a non ascoltare le sirene di chi propone loro improbabili liste o formazioni locali, recanti simboli inventati al solo scopo di collegarli a quello di Forza Italia, nate non per costruire ma per porre veti ed incrementare i percorsi personali dei propri ispiratori e che mai potrebbero vedere alcun riconoscimento da parte del nostro movimento politico. Non e' accettabile, ne' politicamente ne' legalmente - sono ancora parole dell'ex premier - che si utilizzi, come sta avvenendo in Campania, un logo che si richiama a Forza Italia per darne vita a versioni piu' o meno fedeli al fine di confondere l'elettorato. Chi dovesse rendersi responsabile di simili manovre va de facto considerato fuori dal nostro movimento. Il mio auspicio - conclude - e' che tutti i dirigenti, gli eletti ed i militanti di Forza Italia sappiano fare squadra, pur nel rispetto delle proprie posizioni e prospettive, consapevoli che solo lo stare uniti puo' renderci credibili agli occhi dei nostri elettori''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech