giovedì 08 dicembre | 19:40
pubblicato il 03/gen/2013 10:58

Elezioni: Balduzzi, disponibile alla candidatura con Monti

Elezioni: Balduzzi, disponibile alla candidatura con Monti

(ASCA) - Torino, 3 gen - ''Mi e' stata chiesta ed ho dato disponibilita' di massima ad una candidatura nell'ambito della lista promossa dal senatore Mario Monti. Una disponibilita' di massima che perfezionero' nel fine settimana nel corso di un incontro sul territorio piemontese''. A confermarlo, in una conversazione con ASCA, e' il professor Renato Balduzzi, costituzionalista allessandrino, ministro della Salute nel Gabinetto guidato dal senatore a vita.

''L'iniziativa del senatore Monti - continua il professor Balduzzi - costituisce un fatto di rilevante novita' nel panorama italiano, soprattutto per la circostanza che ha imposto all'attenzione di tutti un contenuto programmatico aperto e comunque gia' sufficientemente delineato nei suoi caratteri di fondo, introducendo una grande novita' nel sistema abituato a ragionare di schieramenti o persone, piuttosto che di contenuti''.

''In secondo luogo - secondo il ministro della Salute - l'esperienza di quasi 14 mesi di governo chiede di essere continuata per completare la rinascita del nostro paese ed uscire dalla condizione di difficolta'. Questa e' un'ulteriore ragione che motiva all'impegno a proseguire nel solco cio' che gia' si e' cercato di fare. Da ultimo, credo importante la sottolineatura fatta dal senatore Monti circa le radici etiche e culturali della proposta fatta che credo pienamente compatibili ed integrabili all'interno della mia storia, di quello che abitualmente chiamiamo movimento cattolico-democratico''.

Si tratta, chiede ASCA, di un movimento che riprende i caratteri di un impegno politico dei cattolici di altre epoche? ''Difficile utilizzare categorie di altri momenti storici - risponde Balduzzi -. Siamo in una situazione di forte novita'. Ogni etichetta rischia di essere riduttiva.

Anche sulla questione dei temi sensibili a maggiore rilevanza etica ed anche a quelli etico-sociali, cio' che conta e' quello che si fa, cio' che si pratica e la coerenza tra cio' che si crede e cio' che si pratica. Siamo in presenza di una situazione nella quale e' chiesto a tutte le forze politiche di essere luoghi capaci di sintesi pluralistica dove il pluralismo non puo' essere sintesi relativistica. La sintesi trova cioe' una soluzione comune, la piu' vicina ai valori o comunque la meno lontana dai valori tipici della nostra convivenza che sono quelli dellla Costituzione. L'iniziativa politica di Monti mi pare dia garanzia di volere ambire ad una sintesi di questo tipo''. ''Ho parlato di confronto con il territorio. Immagino la mia candidatura in Piemonte anche per ristabilire legami reali tra chi presta il tempo della sua vita al servizio della politica ed i territori di questo paese, un legame che si e' affievolito proprio mentre emergevano richieste di autonomia. Mi pare rappresenti un altro elemento caratterizzante la lista civica promossa dal senatore Monti'', conclude il professor Balduzzi.

sat/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni