domenica 22 gennaio | 16:02
pubblicato il 15/mag/2011 05:10

Elezioni/ 10 milioni al voto per Comuni e Province

Alle 12 prima affluenza alle urne. Domani sera i risultati finali

Elezioni/ 10 milioni al voto per Comuni e Province

Roma, 15 mag. (askanews) - Seggi aperti questa mattina dalle 8 e fino a stasera alle 22 nelle 12.415 sezioni elettorali allestite nelle diverse regioni italiane per la tornata di elezioni amministrative provinciali e comunali che, complessivamente, interessa oltre 10 milioni di italiani in gran parte del Paese. Un test importante anche per il Governo nazionale. In particolare, si vota in poco meno di 1200 Comuni e in 11 Province. Gli elettori chiamati ai seggi nei Comuni sono complessivamente 10.145.486: 5.274.183 le donne, 4.871.303 gli uomini. Quelli al voto nelle Province sono 3.320.146: 1.718.238 le donne, 1.601.908 gli uomini. Per la giornata di oggi sono previste tre rilevazioni sull'affluenza alle urne: alle 12, alle 19 e alle 22, a chiusura della prima giornata elettorale. I seggi torneranno poi ad aprirsi domani mattina alle 7, per chiudersi definitivamente alle 15, quando avrà inizio lo scrutinio e sarà rilevata l'affluenza definitiva. Dalle 16 alle 22 di domani, con cadenza circa ogni trenta minuti, saranno resi noti i risultati delle proiezioni effettuate da diversi istituti, soprattutto nelle quattro principali sfide politiche: Milano, Torino, Napoli, Bologna. Sul sito del Viminale, invece, sarà possibile seguire in diretta on line l'andamento dello spoglio nelle diverse città. Nella seconda serata di domani è dunque atteso il risultato finale. Qualora, nelle Province e nei Comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti, nessun candidato ottenga domani la maggioranza assoluta al primo turno, si procederà al ballottaggio fra i due candidati più votati domenica 29 e lunedì 30 maggio. Nei Comuni sotto i 15 mila abitanti, si vota invece a turno unico: è eletto sindaco chi conquista più voti. Alle Provinciali, si vota per eleggere presidente e Consiglio provinciale a Vercelli, Mantova, Pavia, Treviso, Ravenna, Lucca, Macerata, Campobasso e Reggio Calabria, Gorizia e Trieste. Agli elettori sarà consegnata una scheda gialla. Alle Comunali, ai cui elettori sarà consegnata una scheda azzurra, ben 30 sono i capoluoghi di provincia chiamati a rinnovare sindaco e Consiglio comunale. Oltre alle 'partitissime' di Milano, Torino, Napoli, Bologna su cui si gioca prevalentemente il possibile riflesso politico nazionale di questa tornata di amministrative, al voto vanno anche Trieste, Pordenone, Cagliari, Carbonia, Iglesias, Olbia, Villacidro, Novara, Varese, Rovigo, Savona, Ravenna, Rimini, Arezzo, Grosseto, Siena, Fermo, Latina, Benevento, Caserta, Salerno, Barletta, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria. Nella sola giornata di oggi si vota in Valle d'Aosta per l'elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Ayas.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4