domenica 04 dicembre | 15:13
pubblicato il 30/gen/2013 13:45

Elezioni: 'Tsunamitour' in Sicilia. Grillo, faremo ancora il botto

Elezioni: 'Tsunamitour' in Sicilia. Grillo, faremo ancora il botto

(ASCA) - Roma, 30 gen - Lo 'Tsunamitour' sbarca in Sicilia.

Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, questa volta non ha attraversato lo Stretto a nuoto ma con un traghetto delle Ferrovie dello Stato. ''Ci mettero' 20 minuti in piu''', ha scritto su Twitter il comico genovese prima di arrivare a Messina dove a mezzogiorno ha tenuto un comizio in piazza Cairoli. Nel pomeriggio, alle 17, sara' Ragusa e alle 21 a Catania.

Dal palco arriva subito un attacco al segretario del Pd: ''Bersani ha detto 'chi ci tocca lo sbraniano'. Cosa vuol sbranare con le gengive? Perche' non ha sbranato Berlusconi in questi anni?'', si chiede Grillo.

Poi occhi puntati sulla Sicilia. ''I siciliani - dice - ogni giorno ci dicono di andare avanti. Moltissimi sono con noi.

'Apriteci una speranza', e' l'appello che ci rivolgono. Chi ha lasciato l'isola ci scrive che e' pronto a tornare e che conta su di noi. Siamo - sottolinea Grillo ricordando il successo di M5S alle elezioni Regionali - la prima forza politica della Sicilia''. ''Siamo convinti - aggiunge - che faremo ancora il botto e questa volta ci prendiamo tutto''.

Il leader del Movimento 5 Stelle propone ''il reddito di cittadinanza per chi perde il lavoro e per chi non lo ha.

C'e' in tutta Europa, solo noi e la Grecia non lo abbiamo''.

Parlando della crisi, in particolare di quella a Messina dove molte societa' municipalizzate non riescono a pagare gli stipendi ed e' alto il tasso di disoccupazione, Grillo propone di ''mettere al centro la media impresa e gli artigiani''.

''Le Regioni e i Comuni stanno fallendo. Stanno scommettendo sulla vita delle persone. Basta - continua Grillo - adesso avete la possibilita' di mettere una 'x' votando il M5S. I nostri sono i candidati piu' giovani di tutti: eta' media 35 anni. Nessuno di questi ha gia' fatto politica, sono persone perbene, faranno due legislature e poi vanno a casa senza fare carriera. Io non sono candidato, non mi e' mai passato per la testa di andare a parlare in Parlamento. Voi non dovete votare un leader, io sono un garante. Dovete votare le persone''.

Dalla folla arriva pero' anche una contestazione. Una ragazza rimprovera al comico una sua battuta sul rapporto tra siciliani e calabresi. Alla critica Grillo risponde: ''E' quello che vogliono. Non dobbiamo cadere in questa trappola dell'uno contro l'altro. La battuta sui calabresi la faccio sempre. Sono di origini calabresi''.

ceg/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari