domenica 22 gennaio | 10:08
pubblicato il 05/feb/2013 17:52

Elezioni: 'Repubblicani per Monti', moderno riformismo non e' in casa Pd

Elezioni: 'Repubblicani per Monti', moderno riformismo non e' in casa Pd

(ASCA) - Roma, 5 feb - ''Repubblicani per Monti'' e' il titolo di un documento reso pubblico oggi e sottoscritto da numerosi repubblicani di tutt'Italia, rivolto agli iscritti, agli elettori e ai simpatizzanti del Pri perche' sostengano con il loro voto, nelle circoscrizioni elettorali dove non e' presente la lista dell'Edera, le liste della coalizione guidata dal presidente del Consiglio. Soltanto un'affermazione della coalizione guidata da Monti - si legge tra l'altro nel documento - puo' segnare la fine di quel bipolarismo muscolare, che tanti danni ha provocato nel paese e il tramonto di un modo di governare che guarda al presente senza fissare lo sguardo sul futuro dell'Italia e delle nuove generazioni. L'Italia ha bisogno - prosegue la nota - che le forze autenticamente riformiste si uniscano, rifuggendo dal conservatorismo di destra e di sinistra. Un moderno riformismo non potra' mai affermarsi all'interno del Pd, dove e' palesemente e permanentemente minoritario, tantomeno nel Pdl, dove e', a dir poco, confuso''. ''Non e' vero che il paese non ha bisogno dei partiti - si legge nel documento - come va accreditando il vento dell'antipolitica. Sono i partiti responsabili del fallimento di questo ventennio ad essere in mora. L'iniziativa del senatore Monti - e' la convinzione dei repubblicani - apre ulteriori prospettive. E' la stessa gravita' della crisi ad imporlo. Un esecutivo a guida Monti non segna solo la fine di un bipolarismo muscolare che tanti danni ha provocato; segna il tramonto di un modo di governare guardando all'immediato per fissare lo sguardo sul futuro dell'Italia e delle sue nuove generazioni. E richiede di conseguenza, a sostegno di questo diverso modo di governare, aggregazioni politiche e sociali ispirate al riformismo, che rifuggano dal conservatorismo di destra o di sinistra''. Il documento a sostegno di Monti e' firmato da numerosi ex parlamentari del Pri, come il sen. Antonio Del Pennino, gli on. Luciana Sbarbati, Alfredo Arpaia, Guglielmo Castagnetti e Italico Santoro, dalla prof.ssa Ethel Serravalle, gia' sottosegretaria all'Istruzione, da esponenti del mondo della cultura e delle imprese, come la prof.ssa Lilia Alberghina, il prof. Michele Bagella e Rosario Altieri, presidente della Agci (Associazione Generale delle Cooperative Italiane), Giancarlo Tartaglia, nonche' da amministratori pubblici, dirigenti nazionali e periferici del partito e da simpatizzanti. com-gar/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4