sabato 25 febbraio | 08:14
pubblicato il 28/gen/2014 10:12

Electrolux: Zaia, ministro Zanonato e' stato totalmente assente

Electrolux: Zaia, ministro Zanonato e' stato totalmente assente

(ASCA) - Roma, 28 gen 2014 - Sulla vicenda Electrolux, dice il presidente del Veneto Luca Zaia, intervistato da Radio Capital, ''il ministro Zanonato e' stato totalmente assente.

E' dal mese di ottobre che io, Serracchiani, Errani e Maroni chiediamo al governo un tavolo nazionale ma ancora non si e' visto nulla. Sono tre mesi e mezzo che da Roma nessuno manda un messaggio, scrive qualcosa, nulla! Il mio non e' uno scaricabarile - prosegue Zaia - noi come Regione siamo disposti a intervenire pero' una multinazionale come Electrolux dovrebbe essere trattata alla stregua di casi come quello dell'Alitalia e dell'Ilva''. Come si puo' fermare la volonta' di una azienda privata di trasferire lavoro o capitali? ''Io sono per la liberta' assoluta - risponde il Governatore del veneto - ogni azienda fa quello che vuole ma il governo non puo' lasciare che la vicenda si chiuda cosi', prima si spreme il limone poi si va via. Ricordo anche che un'ora lavorata in Veneto o nel resto d'Italia costa attorno ai 25 euro contro i 6 o 7 dei paesi dell'Europa dell'est''. La concorrenza della Polonia e' data anche dal fatto che loro sono fuori dall'Euro? ''No, il problema e' che siamo in un contesto produttivo con una tassazione media per le imprese al 68% contro una media europea del 46, siamo fuori mercato, in Veneto ci sono 600 mila imprese e versiamo 21 miliardi di tasse all'anno e quei soldi vanno a Roma dove vengono sprecati. Dai dati che ho io comunque non risulta che Electrolux stia guadagnando producendo in paesi come Ungheria e Polonia. Serve una riflessione di natura industriale''. La ricetta per evitare lo stop alla produzione in Italia, secondo Zaia, sta nell'affrontare la crisi come hanno fatto Francia e Spagna che sono intervenute dichiarando la crisi del settore e chiedendo garanzie anche a multinazionali come Electrolux''. Ma Zaia, se Electrolux chiude, smette di comprare elettrodomestici di quella marca? ''Vorrei dare una bella risposta che pero' rischia di trasformarsi in una bella denuncia, quindi evito... Dico solo che qui in Veneto ci sono tanti imprenditori del settore, che l'Electrolux nasce qui, a Susegana, perche' c'e' il distretto della 'Inox valley', ha approfittato di una grande filiera, quindi mettiamola cosi': il distretto non restera' senza frigoriferi da acquistare''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech