domenica 04 dicembre | 09:47
pubblicato il 06/feb/2014 15:56

Electrolux: sindacati a governo, rifinanziare fondo solidarieta'

Electrolux: sindacati a governo, rifinanziare fondo solidarieta'

+++Landini (Fiom), sarebbe azione politica industriale per Paese, ma servono vincoli - Uilm, senza si rischia taglio di 800 euro lordi al mese per lavoratore Electrolux+++.

.

(ASCA) - Roma, 6 feb 2014 - I sindacati chiedono compatti un intervento del governo perche' si proceda al rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e in particolare del fondo di solidarieta'. Questo consentirebbe, come ha chiaramente esposto Maurizio Landini della Fiom ''non solo sostenere i lavoratori di Electrolux, ma anche compiere un'azione di politica industriale valida per il Paese. Naturalmente - ha aggiunto - vincolando il rifinanziamento ai livelli occupazionali per un certo periodo di tempo, a investimenti in produzioni che non verranno delocalizzate''. Di piu', continua Landini, ''con il rifinanziamento si renderebbe possibile un risparmio sul costo del lavoro di Electrolux superiore ai 3 euro l'ora richiesto dall'azienda'' togliendo a quest'ultima l'argomento principe delle sue rivendicazioni.

La richiesta e' stata formulata nel corso dell'audizione dei sindacati in commissione Industria del Senato. In questa sede i rappresentanti sindacali hanno quantificato e dettagliato gli effetti economici sugli stipendi dei lavoratori Electrolux, in base al piano presentato dall'azienda.

In base ai conti presentati dalla Uilm, che ha ricordato come gli esuberi sono 820 (670 operai e 150 impiegati di staff) a cui si aggiungono i 1.200 di Porcia, l'effetto delle richieste di Electrolux sulla busta paga gia' decurtata da altre misure, ''sarebbe di 357 euro lordi mensili con tagli calcolati per il triennio prossimo. A queste se ne aggiungerebbero altri 460 in meno (circa il 28%) se non si dovesse confermare la solidarieta' di due ore giornaliere. Si arriva insomma a 800 euro lordi 'malcontati', su cui mancano gli effetti dell'aumento dei ritmi di lavoro e della riduzione delle pause''. La busta paga media degli operai di Electrolux e' di 2.000 euro lordi al mese.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari