martedì 21 febbraio | 10:56
pubblicato il 23/ago/2013 14:42

Egitto: card. Tauran, spero ripresa contatti con Al Azhar

(ASCA) - Rimini, 23 ago - ''Spero che malgrado le complessita' della situazione politica in Egitto possano riprendere i contatti'' tra il Vaticano e l'universita' Al Azhar, la principale istituzione religiosa sunnita. E' quanto ha affermato il presidente del consiglio per il dialogo religioso, card. Jean-Louis Tauran, in una conferenza stampa al Meeting di Rimini ricordando che non e' stato il Vaticano a ''creare il problema'' e che con la chiusura del Ramadam e' stato lo stesso Papa Francesco per la prima volta a voler firmare il messaggio che tradizionalmente viene inviato al musulmani.

''Il Santo Padre ha firmato l'appello della fine del Ramadam - ha detto Tauran - questa volta e' stato lui stesso a firmarlo, e' stata la prima volta del suo pontificato. E' stato accolto bene''. Tauran poi ha rilevato che ''la porta per Al Azhar e' sempre aperta, quando vogliono noi siamo disponibili. Non abbiamo nemici ma solo amici. Spero si possano riprendere i contatti'' perche' ''noi siamo condannati al dialogo''.

did/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia