sabato 03 dicembre | 23:05
pubblicato il 22/lug/2014 13:36

Editoria: Napolitano, crisi informazione preoccupa e merita attenzione

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - La crisi dei tradizionali mezzi di informazione italiani, ''in gran parte dovuta alle trasformazioni tecnologiche degli ultimi anni, preoccupa e merita attenzione''. Lo afferma il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso della tradizionale cerimonia al Quirinale di consegna del Ventaglio da parte dell'Associazione Stampa Parlamentare.

''E' compito di giornalisti, editori e operatori dell'informazione in generale - rileva il Capo dello Stato - trovare le vie adeguate per non disperdere conoscenze ed esperienze tuttora valide, favorire l'ingresso dei giovani nei posti di lavoro del settore come deve avvenire anche negli altri, preservare e accrescere gli spazi di indipendenza professionale e - nei limiti del rispetto delle istituzioni e della dignita' delle persone - la liberta' di espressione e di informazione. Auspico uno sforzo comune di tutti i soggetti coinvolti - dice ancora Napolitano - chiamati ad agire nell'interesse di lettori, telespettatori e utenti nell'affrontare anche questa tra le sfide dei nostri tempi, con l'intento di uscirne toccando un livello piu' alto e non piu' basso di civilta' e di democrazia''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari