domenica 26 febbraio | 15:53
pubblicato il 16/apr/2014 19:12

Editoria: Molea (Sc), interpellanza a governo per sblocco fondi

(ASCA) - Roma, 16 apr 2014 - ''Presentero' una interpellanza urgente al sottosegretario all'editoria Luca Lotti per conoscere come intende agire il governo per agevolare il sostegno istituito dalla legge di stabilita' 2014 che ha stanziato nel settore 120 milioni di euro per tre anni, fondi importanti e funzionali ad incentivare gli investimenti delle imprese sulla innovazione tecnologica e digitale e favorire l'ingresso dei giovani professionisti nel campo dei nuovi media''. Lo ha detto Bruno Molea, vicepresidente del gruppo Scelta Civica alla Camera dei deputati e membro della commissione Cultura. ''Mi rincresce vedere che ancora una volta il mondo dell'editoria sia abbandonato e lasciato nel vuoto. Il fondo straordinario previsto per l'editoria rappresenta linfa vitale per le testate giornalistiche ed editoriali del nostro Paese. Accolgo l'appello del presidente della Fieg, Giulio Anselmi e attendo che venga emesso quanto prima il decreto attuativo che consenta lo sblocco dei fondi'', ha aggiunto Bruno Molea. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech