mercoledì 18 gennaio | 23:38
pubblicato il 20/giu/2014 17:11

Droga: Radicali, il 26/06 politica discuta su fallimenti proibizionismo

Droga: Radicali, il 26/06 politica discuta su fallimenti proibizionismo

(ASCA) - Roma, 20 giu 2015 - L'Associazione Luca Coscioni e Partito Radicale, in collaborazione con la Global Commission on Drug Policy, lanciano, con un appello a Governo e Parlamento, la campagna italiana per discutere ''gli stupefacenti effetti della guerra alla droga'' che ha l'obiettivo di ''mettere in discussione le fallimentari politiche proibizioniste in vista della Giornata mondiale per la lotta alle droghe del 26 giugno prossimo''.

La mobilitazione - spiega una nota - rientra nell'ambito della campagna mondiale della Global Commission on Drug Policy ''Hey, We Need To Talk About Drugs'' (E' ora di parlare di droghe) e dell'Open Society Foundations a sostegno della campagna ''Support. Don't Punish'', gia' avviata in 50 Paesi del mondo. L'appello - che si puo' sottoscrivere sul sito web cliccando www.associazionelucacoscioni.it - si rivolge al Governo, al Parlamento e ai media perche' sia affrontato il tema degli stupefacenti senza approcci ideologici, basandosi su evidenze scientifiche e dati certi.

La richiesta e' che siano prese in considerazione le diverse esperienze internazionali e le proposte di riforma antiproibizioniste.

Quattro vignette a colori (di Flavio Avy Candeli e Giovanni di Modica, gia' autori del video ''La legalizzazione illustrata agli adulti'' che ha superato i 400mila click solo su Youtbe) segnalano altrettanti ''stupefacenti effetti'' della guerra alle droghe: 1) arricchire le narcomafie mondiali; 2) criminalizzare i consumatori; 3) diffondere le droghe; 4) impedire ricerca e cure.

I Radicali hanno chiesto a tutti i parlamentari che la Camera ed il Senato discutano ufficialmente della ''guerra mondiale alla droga'', in occasione del 26 giugno, cosa mai accaduta dal 1987 quando la giornata mondiale contro le droghe fu istituita. Sarebbe - sostiene il partito - il modo migliore per iniziare a preparare il contributo italiano alla sessione speciale dell'Assemblea generale delle Nazioni unite sugli stupefacenti, prevista per l'estate del 2016.

com-stt/res/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina