martedì 06 dicembre | 11:26
pubblicato il 14/mar/2014 10:13

Droga: Manconi a Renzi, in cdm serve atto di ragionevolezza

Droga: Manconi a Renzi, in cdm serve atto di ragionevolezza

(ASCA) - Roma, 14 mar 2014 - ''Caro presidente del Consiglio, anticipazioni e illazioni evocano un ingiustificato e ingiustificabile decreto governativo finalizzato a ripristinare aspetti della legge Fini-Giovanardi cancellati dalla Corte costituzionale: e cio' a partire dalla mancata distinzione tra le sostanze stupefacenti nel trattamento penale e sanzionatorio''. Lo afferma il presidente della Commissione Diritti Umani Luigi Manconi rivolgendosi a Matteo Renzi.

''Davvero non ci posso credere - sottolinea Manconi - e sono fiducioso che queste preoccupazioni saranno smentite dalle imminenti decisioni del Consiglio dei ministri. Lo vuole, prima di tutto, il buon senso e la ragionevolezza, oltre che tutte le evidenze scientifiche e le strategie terapeutiche e sociali. Al contrario, cio' che e' evidente e urgente e' proprio la necessita' di armonizzare il nuovo reato di ''lieve entita''' nel possesso di sostanze stupefacenti al complesso della normativa sulle droghe cosi' come risultante dalla sentenza della Corte. Appare, infatti, del tutto immotivato , sotto qualsiasi profilo - sanzionatorio cosi' come educativo - non distinguere anche nel caso della lieve entita' il trattamento delle droghe leggere da quello delle droghe pesanti; e appare altrettanto immotivato - conclude l'esponente pd - cosi' come appare del tutto irragionevole prevedere quasi gli stessi limiti di pena per la detenzione di enormi o di minimi quantitativi di droghe leggere''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari