lunedì 27 febbraio | 08:42
pubblicato il 21/gen/2014 17:47

Droga: Giovanardi (Ncd), non esistono droghe pesanti o leggere

Droga: Giovanardi (Ncd), non esistono droghe pesanti o leggere

(ASCA) - Roma, 21 gen 2014 - ''I documenti ufficiali dell'Unione Europea e delle Nazioni Unite, la letteratura scientifica, come ricordato anche recentemente dai tossicologi forensi italiani, non distinguono mai tra droghe cosiddette leggere o cosiddette pesanti: la differenza tra leggere e pesanti non ha pertanto nessuna consistenza, ne sotto il profilo tossicologico, ne sotto quello farmacologico e neppure riguardo l'aspetto giuridico. Chiedo pertanto all'onorevole Ermini del PD, anche alla luce dei devastanti effetti neuro tossici delle ultime generazioni di cannabinoidi, naturali e sintetici, che hanno moltiplicato la presenza dei principi attivi, sulla base di quali considerazioni ha ritenuto di dover proporre la differenzazione dello spaccio di diversi tipi di droga, altrettanto pericolosi per la salute dei consumatori''. Lo dichiara il senatore Ncd, Carlo Giovanardi.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech