sabato 10 dicembre | 19:56
pubblicato il 14/feb/2013 17:44

Droga: Gasparri, vergogna Vendola. Vuole liberalizzarla

Droga: Gasparri, vergogna Vendola. Vuole liberalizzarla

(ASCA) - Roma, 14 feb - ''Inutile chiamare in causa la Corte Costituzionale. Vendola dica chiaramente che vuole liberalizzare l'uso della droga. Di fronte a certe questioni non e' possibile adottare mezze misure. Non esistono droghe leggere o droghe pesanti''. Lo dichiara il presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri. ''Come non e' possibile giocare sulla discriminante tra consumo pubblico e privato e men che meno per scopi terapeutici. Droga vuol dire morte - continua -. E le forze di tutti noi uomini impegnati in politica dovrebbero essere utilizzate per dire un chiaro no alla droga sempre e comunque. Vendola vuol solo cambiare la legge in vigore perche' vuole rendere libero il consumo di sostanze stupefacenti. E' una vergogna che non possiamo tollerare''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina