giovedì 23 febbraio | 00:30
pubblicato il 14/feb/2013 17:44

Droga: Gasparri, vergogna Vendola. Vuole liberalizzarla

Droga: Gasparri, vergogna Vendola. Vuole liberalizzarla

(ASCA) - Roma, 14 feb - ''Inutile chiamare in causa la Corte Costituzionale. Vendola dica chiaramente che vuole liberalizzare l'uso della droga. Di fronte a certe questioni non e' possibile adottare mezze misure. Non esistono droghe leggere o droghe pesanti''. Lo dichiara il presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri. ''Come non e' possibile giocare sulla discriminante tra consumo pubblico e privato e men che meno per scopi terapeutici. Droga vuol dire morte - continua -. E le forze di tutti noi uomini impegnati in politica dovrebbero essere utilizzate per dire un chiaro no alla droga sempre e comunque. Vendola vuol solo cambiare la legge in vigore perche' vuole rendere libero il consumo di sostanze stupefacenti. E' una vergogna che non possiamo tollerare''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech