lunedì 05 dicembre | 16:05
pubblicato il 26/apr/2014 12:00

Doppia canonizzazione, organizzazione imponente ma stile sobrio

Un milione di persone previste ma con Bergoglio "Chiesa povera"

Doppia canonizzazione, organizzazione imponente ma stile sobrio

Città del Vaticano, 26 apr. (askanews) - Sarà la crisi economica. Sarà che la stagione dei "grandi eventi" e della Protezione civile Spa è ormai un ricordo remoto. Sarà che con Jorge Mario Bergoglio, il Papa che vuole una Chiesa "povera e per i poveri", i fasti delle kermesse ecclesiali del passato lasciano ormai il passo ad uno stile più morigerato. Fatto sta che la doppia canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, domani, sarà un evento storico, atteso e partecipato da folle di fedeli, trasmesso in mondovisione con tecnologia avanzata, ma avrà comunque - a partire dall'afflusso previsto di fedeli - un carattere sobrio. Se nelle scorse settimane, a dispetto della prudenza della sala stampa vaticana, sono stati ipotizzati numeri da capogiro (tre milioni, cinque milioni, sette milioni...), la stima dell'afflusso di persone che prenderanno parte alla cerimonia di domani non supera il milione. "Minimo 500mila, massimo un milione, turisti compresi", ha detto Maurizio Pucci, responsabile dell'ufficio promozione, pianificazione e coordinamento progetti speciali del gabinetto del sindaco di Roma capitale, in occasione di una recente conferenza stampa organizzata dal comitato organizzatore della diocesi di Roma presso la sede dell'Opera romana pellegrinaggi (Orp). "Allo stato attuale abbiamo una quantità di prenotazioni che non corrispondono al numero di persone annunciate dai paesi di origine", ha detto il rappresentante del Campidoglio. "Al contrario di altre volte, ci sono iniziative che prescindono dalle diocesi, promosse da parrocchie di tutta Europa, arrivano senza prenotazione". In particolare, "solo dalla Polonia sono previsti 1700 pullman, 58 aerei charter, cinque treni". Il mese di aprile, inoltre, già prevede un alto numero di turisti a Roma, che magari quel giorno si trasformano in pellegrini e vogliono assistere alla cerimonia presieduta da papa Francesco. Si tratta di "uno sforzo eccezionale per la città di Roma, ma per ora le cose stanno andando nella giusta direzione", ha detto Pucci, con la collaborazione di Vaticano, Campidoglio, Regione Lazio, Vicariato, Stato italiano, oltre che Ferrovie dello Stato e Autostrade. Se in passato eventi del genere sarebbero stati coperti, finanziariamente e normativamente, dalla fattispecie dei "grandi eventi", gestita dalla Protezione civile di Guido Bertolaso, oggi quella stagione è stata archiviata, anche a causa delle indagini della magistratura. Previsione delle spese: il Comune sosterrà un costo di "5 milioni di euro", ha spiegato Pucci, che, sottolineando la eccezionalità di Roma capitale, ha poi messo in luce la necessità, dopo domenica prossima, di un incontro con la Presidenza del Consiglio dei Ministri perché lo Stato italiano "si impegni su una parte delle risorse". Quanto alla diocesi di Roma, "l'obiettivo - ha detto Andreatta - è raccogliere 500mila euro dagli sponsor. E' una soglia che non abbiamo ancora raggiunto, ma tra entrate e spese dovremmo raggiungere una situazione di pareggio". In generale, "dato il clima di difficoltà economiche" c'è stato un certo ridimensionamento rispetto al passato, ha spiegato Andreatta. A parte una veglia per giovani a San Giovanni in Laterano e, la vigilia, la "notte bianca" di preghiera in una dozzina di chiese del centro di Roma, non sono stati previsti altri eventi preparativi, come fu, ad esempio, un grande spettacolo al Circo Massimo in occasione della beatificazione di Wojtyla. I numeri per la doppia canonizzazione sono comunque imponenti. Ci saranno 2500 volontari della protezione civile, oltre a 500 volontari organizzati dall'Orp, 2400 tra carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza che si aggiungono alle forze dell'ordine già in servizio a Roma, oltre 2000 uomini e donne della polizia municipale, un migliaio di personale dell'Ama, oltre a 20 presidi fissi, alcune centinaia per l'assistenza sanitaria, e inoltre 200 ministranti per la comunione lungo via della conciliazione con altrettanti accompagnatori, 5000 sacerdoti dentro piazza San Pietro, 17 maxi-schermi in giro per la città, oltre a uno all'aeroporto di Fiumicino e uno a Milano in piazza Duomo, un migliaio di bagni chimici, personale dell'Ama a ridosso del colonnato del bernini "per evitare come avvenuto in passato che per insufficienza di lavaggio ci sia malodore", ha precisato Pucci. "Moduleremo l'accoglienza in funzione del numero", ha detto Pucci, "c'è un'organizzazione poderosa per l'afflusso e il deflusso". Chi arriverà da fuori potrà servirsi di bus navette che porteranno i fedeli verso il Vaticano e - quando piazza San Pietro, via della Conciliazione e i giardini di Castel Sant'Angelo saranno pieni - verranno dirottati verso via dei Fori imperiali, piazza Santa Maria Maggiore, piazza Farnese e piazza Navona. Previsti 4.326 posti pullman per 216mila persone. Gli alberghi a Roma "sono sold out per le notti del 26 e del 27", la metro farà servizio no stop dalla mattina di sabato 26 aprile a mezzanotte e mezza di lunedì 28 aprile. Assisteranno alla cerimonia - piuttosto semplificata da un punto di vista liturgico rispetto alle canonizzazioni del passato - 150 cardinali, 1000 vescovi, 6000 preti, 93 delegazioni ufficiali, 24 tra reali e Presidenti della Repubblica, a partire da Giorgio Napolitano. La comunione sarà distribuita da 600 sacerdoti. Sono state stampate un milione e duecentomila immaginette dei due Papi santi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari