venerdì 20 gennaio | 01:11
pubblicato il 23/giu/2016 21:13

Dopo affondo Speranza clima Pd teso, Renzi lavora a replica

Probabile rinvio di nuova segreteria, forse segnale su Italicum

Dopo affondo Speranza clima Pd teso, Renzi lavora a replica

Roma, 23 giu. (askanews) - Le parole che Matteo Renzi si aspettava di sentire oggi dalla riunione dei bersaniani sono quelle pronunciate da Vasco Errani, una critica ma senza colpi bassi, niente a che vedere con quello strappo di Roberto Speranza sulla fiducia che potrebbe non essere più votata dalla minoranza sui temi sociali. Il premier confidava nella mediazione dell'ex presidente dell'Emilia Romagna, ma l'affondo di Speranza ha ulteriormente complicato una situazione già tesa, con le correnti in fibrillazione dopo la sconfitta alle comunali. Per questo, spiegano, Renzi lavorerà fino all'ultimo per calibrare un intervento che dovrà "aprire un dibattito", come dice uno dei suoi. Un percorso che dovrebbe approdare nella riunione dell'assemblea del partito a luglio e che dovrebbe permettere, nelle intenzioni del segretario-premier, di ricompattare il Pd in vista della sfida di ottobre, che adesso fa paura.

L'idea di rimandare la nuova segreteria e i nuovi assetti di comando Renzi l'aveva già maturata nei giorni scorsi, constatato un sostanziale stallo: Zingaretti, Rossi, Errani indisponibili ad entrare in un semplice rimpasto della segreteria senza garanzie di un reale cambio di passo nella gestione del partito e Renzi fermo nel dire no al ritorno ai caminetti. Meglio congelare tutto e provare a ripartire dalla politica, magari dall'Italicum come ha buttato lì questa mattina Emanuele Fiano: "Premesso che nelle periferie romane se modifichiamo o meno l'Italicum la vita dei cittadini non cambia, sulla legge elettorale va fatta una riflessione - ha spiegato Fiano - noi abbiamo pensato l'Italicum in un momento diverso. Credo che Renzi farà una riflessione seria e aperta su tutto questo a partire da domani durante la direzione nazionale del Pd".

Il clima tra le correnti, però, torna a scaldarsi. L'attacco di Marianna Madia a Matteo Orfini ha scatenato la reazione dei giovani turchi, che hanno preteso una difesa pubblica da parte di Lorenzo Guerini. E, soprattutto, l'affondo di Speranza sulla fiducia ha fatto suonare un vero e proprio allarme a palazzo Chigi. Se questa è la linea, è il ragionamento, vuol dire che Bersani e i suoi hanno deciso di andare allo scontro finale, mettendo nel conto anche un altro governo, istituzionale o di scopo.

Per questo Renzi vuole innanzitutto capire meglio il clima nel partito, chi sta con chi. Gianni Cuperlo, per esempio, si è smarcato dalle dichiarazioni di Speranza. Il premier cercherà di usare queste ore che precedono la direzione per avere un quadro più chiaro di ciò che si muove nel partito e tarare il suo intervento, che potrà sdrammatizzare sul referendum, non chiudere al dibattito sulla legge elettorale, cambiare tono quanto si vuole ma, certo, non potrà essere una resa ai bersaniani che hanno annunciato mani libere anche sui temi economici e sociali, oltre che su legge elettorale e riforme.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale