martedì 17 gennaio | 19:06
pubblicato il 21/feb/2012 21:35

Domani Berlusconi vede Monti, cresce voglia di '2013 tecnico'

Alfano: Professore vada avanti su mercato lavoro senza timidezze

Domani Berlusconi vede Monti, cresce voglia di '2013 tecnico'

Roma, 21 feb. (askanews) - Che si sentano, forse più spesso di quanto si immagini, Mario Monti l'ha fatto capire in varie occasioni. Eppure, ogni volta che Silvio Berlusconi varca il portone di palazzo Chigi per incontrare il suo successore, come accadrà domani all'ora di pranzo, fa sempre notizia. D'altra parte è capitato soltanto un'altra volta, se si esclude il 'rito' della campanella che sancì ufficialmente il passaggio di consegne alla guida del governo. Nel faccia a faccia precedente, era il 21 dicembre, l'ex premier era accompagnato da Gianni Letta. Domani con lui ci sarà il segretario del Pdl, Angelino Alfano, che anticipa i temi che ufficialmente saranno messi sul tappeto: a Monti - spiega - diremo di andare avanti con le riforme "senza timidezze e senza farsi condizionare". A cominciare da un tema: quello del mercato del lavoro e connesso articolo 18. Un argomento nient'affatto casuale: il Pdl d'altra parte ha buon gioco a sostenere una riforma che era nel suo programma e che, soprattutto, ancora prima di essere messa nero su bianco, sta scatenando divisioni nel Pd. Poi da discutere c'è anche la questione, sensibile per il partito di Alfano, delle liberalizzazioni, ma è probabile che nel colloquio venga affrontato anche il tema della riforma della giustizia se è vero che Silvio Berlusconi continua ad esserne ossessionato come dimostrato dagli ennesimi sfoghi anti giudici propinati agli amministratori locali convocati ieri festosamente a villa Gernetto per parlare di amministrative. Quasi impossibile trovare qualcuno che lo ammetta ufficialmente, ma dietro anonimato alcuni esponenti del Pdl confermano che si potrebbe anche affrontare la questione della governance della Rai, oltre che delle aziende del Cavaliere. D'altra parte il rapporto tra Mario Monti e Silvio Berlusconi è positivo: ancora ieri sera l'ex premier ricordava di essere stato lui a nominare il Professore come commissario europeo. E al suo successore il Cavaliere ribadirà - così come fatto nel faccia a faccia precedente - che il sostegno del Pdl al governo è "leale". Rispetto all'incontro pre-natalizio, tuttavia, Silvio Berlusconi ha meno bisogno di far vedere che pianta paletti all'azione dell'Esecutivo. E questo non certo perché la situazione nel suo partito sia migliorata: falchi e colombe ancora confliggono e per di più si sta facendo i conti con un calo di consensi costante e con la prospettiva di una Caporetto alle amministrative, a cominciare da grandi città come Genova e Palermo. Ma Berlusconi è consapevole, e lo ha spiegato a più di un interlocutore nella cena di ieri sera, che se questo governo continua nella sua azione riformatrice e risanatrice senza che nel Paese ci siano troppe proteste, sarà impossibile nel 2013 non fare i conti con l'eredità del Professore o più in generale con il parterre dei tecnici, presentandosi alle elezioni come se niente fosse. Anche per questo il Cavaliere ha ribadito che non si può lasciare Monti alla sinistra né pensare di presentarsi al prossimo voto politico senza che vi sia un forte rinnovamento del partito. Parole che in molti hanno letto come la tentazione di creare un nuovo contenitore a forza centripeta in grado di attrarre i tecnici, prima che lo faccia qualcun'altro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa