domenica 22 gennaio | 21:47
pubblicato il 03/giu/2014 18:04

Dl scuola: M5S, calendarizzare nostra proposta legge unico atto sensato

(ASCA) - Roma, 3 giu 2014 - ''Quello licenziato oggi e' un provvedimento con lacune, profili di incostituzionalita', e che non risolve i problemi ma, quantomeno, con la decisione di calendarizzare in sede referente la nostra pdl sui servizi di pulizia nelle scuole, il governo ha preso atto del fatto che l'esternalizzazione non e' piu' una via percorribile''. Cosi' il gruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera commenta l'approvazione del Dl Presidi e Pulizie, rispetto al quale ha dato voto contrario.

''Oggi in Aula abbiamo deciso di non fare ostruzionismo al provvedimento in ragione dell'accoglimento da parte dell'esecutivo di alcune nostre richieste, tra cui la calendarizzazione, gia' nel corso di questo mese, in commissione Cultura, della pdl a prima firma Maria Marzana sulla reinternalizzazione dei servizi di pulizia. Lo stesso sottosegretario all'Istruzione Roberto Reggi ha riconosciuto che il Governo e' propenso a trovare una soluzione rispetto a un modello che non e' piu' in grado ne' di garantire ne' la pulizia nelle scuole ne' la tutela dei lavoratori impegnati nel comparto. Noi ci siamo occupati della vicenda fin dal nostro ingresso in Parlamento e la soluzione che proponiamo e' la reinternalizzazione dei servizi, che per lo Stato non avra' costi superiori rispetto a quelli attuali e,contemporaneamente, l'inserimento dei lavoratori ex Lsu nelle graduatorie. Perquanto riguarda la questione dei concorsi per i dirigenti scolastici, quella di maggioranza e Governo e' una norma pasticciata, che prevede quote di riserva per soggetti che, costituzionalmente, non hanno diritto a essere inseriti in tale provvedimento, con la conseguente possibilita' di causare un conflitto rispetto alle sentenze della magistratura. E' lecito, dunque, muovere un rilievo di incostituzionalita'''. ''La nostra proposta prevedeva invece di garantire l'accesso al concorso solo a quanti avevano gia' svolto il ruolo di dirigente, cosi'da seguire le indicazioni che piu' volte la Corte Costituzionale ha indicato in casi analoghi'', concludono i deputati M5S.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4