domenica 04 dicembre | 05:19
pubblicato il 21/dic/2013 15:26

Dl Salva Roma: Brunetta, da governo modo di legiferare schizofrenico

Dl Salva Roma: Brunetta, da governo modo di legiferare schizofrenico

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Il decreto cosiddetto 'salva Roma' che arriva oggi all'esame della Camera e che va convertito entro l'anno e' l'ennesima dimostrazione della confusione totale del governo e del suo modo di legiferare schizofrenico e irrazionale, incoerente, e, soprattutto, privo di qualsiasi intervento per il rilancio del Paese''. Lo ha affermato in una nota Renato Brunetta, Capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati. ''Nel corso dell'esame del decreto al Senato sono stati introdotti 10 nuovi articoli e 67 nuovi commi. Sono state inglobate le disposizioni del 'classico mille proroghe' di fine anno, e materie che poco hanno a che fare con il tema 'enti locali', tant'e' che e' stato modificato anche il titolo del decreto, dove adesso compaiono anche 'Proroghe di termini' ed 'interventi localizzati nel territorio'. Alcune proroghe introdotte, tra l'altro, fanno riferimento a norme che risultano abrogate. Diverse - ha aggiunto - sono le disposizioni gia' contenute nella legge di stabilita' approvata ieri dalla Camera: da quella che riguarda l'area SIN di Brindisi, a quella sulle Universita' che hanno sede nei territori colpiti dal sisma. Nel decreto poi si cita la 'futura trasformazione delle province in enti di secondo livello', facendo riferimento al ddl Delrio, ancora all'esame della Camera. E se il ddl non fosse approvato? ''. ''Vi sono inoltre materie che non appaiono per nulla riconducibili alla finanza degli enti locali, ne' a specifici interventi in favore dei territori, che rendono il contenuto del decreto confuso e disomogeneo, come gli accreditamenti presso le strutture sanitarie private e gli stabilimenti termali; norme in materia di inquadramento giuridico e trattamento economico dei dipendenti dell'amministrazione economico-finanziaria; l'istituzione della sezione operativa DIA presso l'aeroporto di Milano Malpensa; norme sull'accesso alla professione di revisore contabile; a ancora: lanterne semaforiche, norme sulla prevenzione degli incendi, modalita' di composizione dei seggi elettorali, strutture della Croce Rossa e chi piu' ne ha piu' ne metta, fino ad arrivare alle famigerate norme sulle slot machine. E' questo il governo responsabile e coerente di cui i cittadini e il Paese hanno bisogno?'', ha concluso.

com-brm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari