lunedì 23 gennaio | 03:40
pubblicato il 21/dic/2013 15:26

Dl Salva Roma: Brunetta, da governo modo di legiferare schizofrenico

Dl Salva Roma: Brunetta, da governo modo di legiferare schizofrenico

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Il decreto cosiddetto 'salva Roma' che arriva oggi all'esame della Camera e che va convertito entro l'anno e' l'ennesima dimostrazione della confusione totale del governo e del suo modo di legiferare schizofrenico e irrazionale, incoerente, e, soprattutto, privo di qualsiasi intervento per il rilancio del Paese''. Lo ha affermato in una nota Renato Brunetta, Capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati. ''Nel corso dell'esame del decreto al Senato sono stati introdotti 10 nuovi articoli e 67 nuovi commi. Sono state inglobate le disposizioni del 'classico mille proroghe' di fine anno, e materie che poco hanno a che fare con il tema 'enti locali', tant'e' che e' stato modificato anche il titolo del decreto, dove adesso compaiono anche 'Proroghe di termini' ed 'interventi localizzati nel territorio'. Alcune proroghe introdotte, tra l'altro, fanno riferimento a norme che risultano abrogate. Diverse - ha aggiunto - sono le disposizioni gia' contenute nella legge di stabilita' approvata ieri dalla Camera: da quella che riguarda l'area SIN di Brindisi, a quella sulle Universita' che hanno sede nei territori colpiti dal sisma. Nel decreto poi si cita la 'futura trasformazione delle province in enti di secondo livello', facendo riferimento al ddl Delrio, ancora all'esame della Camera. E se il ddl non fosse approvato? ''. ''Vi sono inoltre materie che non appaiono per nulla riconducibili alla finanza degli enti locali, ne' a specifici interventi in favore dei territori, che rendono il contenuto del decreto confuso e disomogeneo, come gli accreditamenti presso le strutture sanitarie private e gli stabilimenti termali; norme in materia di inquadramento giuridico e trattamento economico dei dipendenti dell'amministrazione economico-finanziaria; l'istituzione della sezione operativa DIA presso l'aeroporto di Milano Malpensa; norme sull'accesso alla professione di revisore contabile; a ancora: lanterne semaforiche, norme sulla prevenzione degli incendi, modalita' di composizione dei seggi elettorali, strutture della Croce Rossa e chi piu' ne ha piu' ne metta, fino ad arrivare alle famigerate norme sulle slot machine. E' questo il governo responsabile e coerente di cui i cittadini e il Paese hanno bisogno?'', ha concluso.

com-brm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4