martedì 28 febbraio | 08:32
pubblicato il 25/lug/2013 13:57

Dl lavoro-Iva: Uras (Sel), acrobazie e soluzioni confuse

Dl lavoro-Iva: Uras (Sel), acrobazie e soluzioni confuse

(ASCA) - Roma, 25 lug - ''Certe acrobazie sono soluzioni confuse o, peggio, furbizie per cogliere alcune specifiche realta' aziendali. Il decreto legge in materia di lavoro che stiamo esaminando individua tra le categorie di lavoratori giovani e svantaggiati quelli meno qualificati, privi di diploma anche professionale, e, con una bizzarria, anche quelli che 'vivono soli con persone a carico'. Un paradosso, quasi inspiegabile. In ogni modo una rarita'''. Lo ha detto in Aula il senatore Luciano Uras, capogruppo di Sinistra, Ecologia e Liberta' in commissione Bilancio, durante la discussione generale del Dl Lavoro-Iva. ''La filosofia del provvedimento e' vecchia, contraddittoria, e inadatta a modificare l'andamento negativo del mercato del lavoro. Da una parte si interviene con incentivi alle imprese per ogni lavoratore assunto a tempo indeterminato, dall'altra si rendono ancora piu' flessibili le tipologie contrattuali a termine e atipiche, aggravando ulteriormente la precarizzazione del rapporto di lavoro. I tirocini formativi e di orientamento passano da strumento di crescita professionalizzante a favore del tirocinante, ad una modalita' di lavoro quasi gratuito a favore dell'impresa o della pubblica amministrazione''. ''Cosi' - ha proseguito Uras - si sviluppa ancora di piu' la presenza dei precari nel pubblico impiego. Si usano vecchi strumenti adatti ai periodi di crescita della produzione e dei consumi, in una fase di violenta contrazione dell'una e degli altri. Secondo i dati diffusi da ''Union Camere'' con questi sistemi, se va bene, si potranno forse realizzare circa 50/60 mila assunzioni a fronte di una nuova perdita di posti di lavoro pari a 250 mila unita'. Per questo serve ben altro. Serve investire sull' istruzione e la formazione, premiare chi ha investito sulla propria preparazione. Serve una vera semplificazione delle tipologie contrattuali e - ha concluso Uras - un investimento robusto in politiche attive del lavoro''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech