venerdì 09 dicembre | 12:59
pubblicato il 23/apr/2014 15:02

Dl lavoro: Cirielli (FdI-An), no a fiducia. Non crea occupazione

(ASCA) - Roma, 23 apr 2014 - ''Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale votera' contro la fiducia al decreto lavoro.

Condividiamo la necessita' di un decreto legge per intervenire tempestivamente su una crisi che al Sud vede oltre il 50% dei giovani disoccupati, ma questo provvedimento non incide sulla creazione di nuovi posti di lavoro''. E' quanto ha dichiarato il deputato di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Edmondo Cirielli, intervenendo sul voto di fiducia al dl Lavoro. ''Si tratta di un provvedimento- ha aggiunto- che demanda a nuovi decreti l'entrata in vigore delle misure a dimostrazione che si tratta dell'ennesima promessa fatta in campagna elettorale. Si usano slogan per fare spot: ma in realta' si va ad aumentare la mole dei decreti attuativi gia' ereditati dai Governi Monti e Letta moltiplicando la burocrazia e gli onori a carico delle imprese''. ''Il vero problema - ha puntualizzato Cirielli- e' legato alle banche che continuano a non dare supporto alle aziende e agli artigiani, al patto di stabilita' voluto dai governi tecnocratici, alla pubblica amministrazione che continua a non pagare i debiti alle imprese, costrette a licenziare o a chiudere i battenti. Questo decreto continua a garantire i garantiti, e obbedire ai diktat dei sindacati che hanno smesso di tutelare gli operai ma tutelano quel miliardo di euro che intascano. Anche per loro ci vorrebbe una bella spending review''. ''Sull'apprendistato ci sono problemi significativi. Basti considerare quello che questo strumento rappresenta all'estero per capire quanto l'Italia sia ancora indietro a causa della mancanza di legame e collegamento tra scuola, formazione e impresa. Per quanto riguarda i disoccupati over40 e over50, che sono diventati purtroppo una fetta rilevantissima, non c'e' nessun intervento: in Gran Bretagna per esempio si e' creato un apprendistato per quella fascia di eta' troppo giovane per andare in pensione ma troppo anziana per continuare a lavorare. Per questa serie di motivi - ha concluso Cirielli - il nostro e' un voto contrario''. ''Quello che doveva essere fatto e' stato eluso: in Italia ci sono 47 tipologie contrattuali, sarebbe stato necessario ridurle a 6 prevedendo anche uno stipendio superiore per i contratti atipici. Ed e' per questa serie di motivi - ha concluso Cirielli- che Fdi-An votera' contro la fiducia''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina